Il Milan dice addio a Montella: il mercato estivo ha pesato su questa scelta

Il Milan è stata la squadra che ha speso di più nell'ultima sessione di mercato. Le aspettative della dirigenza e dei tifosi erano alte ma Montella le ha disattese

Vincenzo Montella è stato esonerato dal Milan. Il club rossonero ha preso questa decisione dopo l'ennesimo risultato negativo della squadra che naviga già a diciotto punti di distanza dal Napoli capolista. Il tecnico campano è stato sollevato dall'incarico e il suo posto sarà preso dal grande cuore rossonero Gennaro Ivan Gattuso. Il Milan, in estate, è stato grandissimo protagonista sul mercato visto che la coppia Marco Fassone-Massimiliano Mirabelli ha portato in dote a Montella la bellezza di 11 giocatori per i quali sono stati spesi oltre 200 milioni di euro. Le aspettative sui rossoneri, naturalmente, erano molto alte a inizio stagione ma finora sono state ampiamente disattese dalla squadra e dall'ormai ex tecnico.

La dirigenza del Milan, nei mesi di luglio e agosto, ha rivoltato come un calzino la rosa rossonera con investimenti pesanti soprattutto per alcuni giocatori che fino a questo momento hanno deluso le aspettative. Leonardo Bonucci, per i quali sono stati spesi la bellezza di 42 milioni di euro, Lucas Biglia, per cui Lotito ha incassato 20 milioni di euro e i due attaccanti, ovvero André Silva e Nikola Kalinic per i quali il Milan ha sborsato rispettivamente 40 e 25 milioni di euro. La società è stata sempre vicina a Montella che però non è riuscito mai a dare continuità di risultati e soprattutto un gioco alla squadra che solo a sprazzi è riuscita a far vedere di avere un'anima ben definita. Il mercato estivo ha pesato molto sulla scelta della nuova dirigenza di esonerare l'ex allenatore di Roma e Fiorentina che è ora libero sul mercato.

Commenti

afafdert

Lun, 27/11/2017 - 12:24

Si appunto il mercato estivo sbagliato, tra cui la conferma dell'allenatore napoletano Montella in evidente conflitto di interesse(o di cuore) dal momento che il Milan avrebbe dovuto contendere tra le altre anche al Napoli un posto in champions. diaciamo che Montella ha fermato la ripresa del Milan. Gattuso è stato preso semplicemente perchè è un milanista che ha vinto e quindi nei suoi confronti ci sarà indulgenza da parte del pubblico, altrimenti quegli ingenui di molti tiofsi milxnisti che ieri, aizzati da giornali e media anti-milanisti, hanno fischiato Kalinic, avrebbero fischiato e quindi bruciato un altro allenatore nel giro di due settimane.

Ritratto di Coralie

Coralie

Lun, 27/11/2017 - 12:31

Grosso errore esonerare Montella. Nel Milan non ci sono "campioni", questo e'il vero problema. Fra un paio di mesi, al massimo, il Milan sara' nuovamente alla ricerca di un nuovo allenatore.