Milan, parla Lapadula: "Ho voluto fortemente i rossoneri"

Il Milan ha bruciato la concorrenza di diversi club italiani e si è portato a casa Gianluca Lapadula, autore di 30 reti in Serie B con il Pescara

Gianluca Lapadula alla fine ha scelto il Milan. L’attaccante classe 90, che nell’ultima stagione ha incantato con la maglia del Pescara, si legherà ai rossoneri con un contratto fino al 30 giugno del 2021 con un ingaggio di 1,2 milioni di euro netti a stagione. Il Diavolo, che investirà circa 10 milioni di euro per il suo cartellino, ha sbaragliato la concorrenza di club come Napoli, Juventus, insieme al Sassuolo e il Genoa di Preziosi che erano forti su un calciatore capace di segnare 30 reti nel campionato cadetto. Lapadula nasce a Torino da padre pugliese e madre peruviana, cresce nelle giovanili della Juventus ma sboccia tardi. A 26 anni e dopo una grandissima stagione a Pescara, culminata con la promozione della società abruzzese, per l’ex Parma era arrivato il momento di fare il grande salto e un club prestigioso e importante come il Milan gli sta concedendo una grande chance.

Questa mattina Lapadula ha parlato presso la clinica, La Madonnina di Milano, dove si svolgeranno le visite mediche di rito: “Il Milan? Questa cosa l’abbiamo voluta sia io che Galliani che ringrazio molto, così come il Presidente Berlusconi, al quale auguro una pronta guarigione. Io come Klose? Ringrazio mister Oddo, Klose ha fatto una carriera che tutti gli attaccanti sognano e gli dirò sempre grazie per la fiducia che mi ha dato. Ringrazio anche tutto l’Abruzzo per il sostegno. Questa per me è una settimana super impegnata, ora a Milano a fare quel che è necessario, poi testa al matrimonio".

Commenti
Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 24/06/2016 - 13:59

Al cuore non si comanda! Bravo e auguri per una gloriosa carriera.

giovauriem

Ven, 24/06/2016 - 14:35

i pugliesi sono per metà rossoneri e per l'altra metà interisti , non avendo identità calcistica certa .

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 25/06/2016 - 08:39

Tantissimi auguri per il tuo futuro. Come pescarese ti ringrazio per i gol che hanno permesso alla nostra squadra il passaggio nella massima divisione. Speriamo solo di salvarci, l'anno prossimo. Ciao