Il Milan stecca con l'Aek Atene

Il Milan di Montella non riesce a darsi una scossa dopo la sconfitta nel derby. I rossoneri hanno pareggiato per 0-0 contro l'Aek Atene ma guidano ancora saldamente il gruppo D

Il Milan di Vincenzo Montella non riesce a sfondare nemmeno in Europa. I rossoneri, dopo aver vinto all'esordio contro l'Austria Vienna e dopo aver battuto con il brivido, a San Siro, i modesti croati del Rijeka, non sono andati oltre lo 0-0 contro i greci dell'Aek Atene. Dopo il primi 40 minuti di piattume del primo tempo, con il solo squillo del gol annullato a Cutrone, i rossoneri si sono svegliati negli ultimi 5 minuti della prima frazione con 4 occasioni ravvicinate di Cutrone, Suso-Bonaventura nella stessa azione e Locatelli.

Nella ripresa il Milan ha mantenuto ritmi alti ma il portiere Anestis ha detto no diverse volte ai tentativi di Suso, Cutrone tre volte, Calhanoglu per ben due volte, Locatelli e André Silva. Nel finale di partita, 85', si salva Donnarumma sulla punizione di Bakasetas. Con questo scialbo pareggio il Diavolo resta primo nel girone D, a quota 7 punti, davanti proprio ai greci dell'Aek Atene, a quota 5, che ospiteranno la squadra di Montella nel prossimo turno e già sognano il colpaccio e il sorpasso in classifica. Nell'altra partita del girone il Rijeka ha battuto per 1-3 a domicilio l'Austria Vienna. Il pubblico del Meazza non ha affatto gradito un pareggio contro una squadra, sulla carta, nettamente inferiore ai rossoneri e sono piovuti fischi dagli spalti al termine della partita. Solo una serie di vittorie consecutive potrà restituire l'entusiasmo ai supporters del Diavolo che a inizio stagione si aspettavano ben altro dalla squadra e da Montella.