Milano adesso deve attraversare il Bosforo

Costretti dagli orari demenziali del basket a ragionare in differita entriamo nella settimana che potrebbe essere di resurrezione per l'Emporio Armani e anche per l'intero movimento dopo la vittoria dei campioni d'Italia sul Vitoria e la scossa dell'ingaggio di Metta Panda Artest da parte di Cantù.

Il futuro di Milano nella settimana che porta verso il Bosforo, la trasferta decisiva contro l'Efes ad Istanbul, venerdì prossimo, passando per la partita di domenica sera al Forum contro Sassari, la bestia nera che quest'anno ha tolto ai campioni la supercoppa e la coppa Italia. C'è una elettricità speciale da ballo Excelsior, Metta Panda ha portato 2000 persone nel garage del Pianella, soltanto per la presentazione. Ieri primo allenamento e per farsi voler bene subito ha portato pizze per tutti in spogliatoio e ora Cantù tenta di rientrare nelle otto per i play off e sarà proprio l'Armani a misurare il giro vita dei brianzoli se arriveranno ottavi.

I riflettori che illuminano e spaventano spesso l'Emporio, uno squadrone che il fuoco amico (i sogni Nba di Alessandro Gentile nella lista preferita di Houston, la voglia di Hackett di tornare in America per provare come farà anche Samuels e magari Brooks, con Melli e Moss a fine contratto) spesso destabilizza, tormentando un bravo allenatore come Luca Banchi, ora inquadrano i nostri campioni.

Contro i baschi di Vitoria hanno sfiorato l'abisso, meno 15 a metà del secondo quarto, ma poi, seguendo il furore agonistico del capitano Gentile (29 punti, il suo record europeo), c'è stata la rimonta, il quasi annullamento dell'incredibile meno 19 dell'andata, la vittoria (99-85) che riapre almeno una porta per il passaggio ai play off visto che l'Efes ha perso ad Atene con l'Olympiakos ed è nel mirino dell'Emporio, una vittoria in più. Mancano due partite alla fine di questa fase. Vincere ad Istanbul, ribaltando il 71-73 del Forum, vorrebbe dire riprendere i turchi e gli spagnoli, nella speranza che il Fenerbahce faccia il suo dovere a Vitoria, poi puntare tutto sulla sfida in casa del 9 aprile con il Cska Mosca che sta combattendo con il Fenerbahce per il primo posto nel girone considerando la rivalità spagnola nell'ultima giornata con Malaga, ormai eliminata, che ospiterà i baschi. Combinazioni tutte difficili, ma possibili. Arrivare quarti vorrebbe dire incrociare nei play off il Real Madrid, i più forti al momento, ma sognare non è vietato.