Da Milano a Stoccarda il «tribute to Ponton» in Mercedes Classe E

Cesare Gasparri Zezza

Stoccarda Era il 1956 quando la Mercedes W 180 «Ponton» del team Erwin Bauer/Erwin Grupp, fu incoronata regina, per la sua categoria alla Mille Miglia, «la gara più bella del mondo» come amava definirla Enzo Ferrari.

Nel 2017, 60 anni dopo quelle gesta eroiche, a bordo di una moderna Classe E 220 «tribute to Ponton», una limited edition di 10 esemplari superaccessoriata, abbiamo ripercorso, le (quasi) stesse strade che dall'Italia riportarono a Stoccarda gli uomini della scuderia tedesca una volta vinta la gara. Un «Audax» di 1.200 chilometri da percorrere in due giorni riscoprendo il piacere di viaggiare comodamente e in tutta sicurezza a bordo di una berlina. Da Milano all'autostrada verso la Svizzera; il Traforo del San Gottardo, per poi allungare il passo sulle velocissime autobhan, fino a Stoccarda.

Giro di boa alla capitale del Württemberg e tuffo nel passato al Classic Center, fonte della giovinezza per le «vecchie signore tedesche» e al Museo Mercedes, dove è possibile conoscere il brand dalla genesi. Era la fine del XIX secolo quando iniziò a brillare la stella tedesca. Al Classic Center, una T80 prototipo, progettato da Ferdinand Porsche, negli anni Trenta doveva battere record mondiali di velocità, adesso aspetta l'intervento esperto che la riporti ad antichi fasti. Un po' più in là, la W 100, conosciuta come 600 pullman, l'auto dei Beatles e di tante altre rock-star è in pieno restauro. È emozionante rivedere al museo lo stesso modello perfettamente conservato.

Più che la storia della Stella, tra museo e Classic Center, sembra di assistere alla storia di un vero «firmamento»; dalle vetture dei vip di tutto il mondo, a quelle che hanno lasciato la firma nelle walk of fame dei più importanti speedway del mondo; ancora sportive, berline, bus, mezzi per la raccolta dei rifiuti fino ai carri funebri.

Sotto il museo, le nostre auto schierate con il numero di gara in bella mostra sul cofano. La Classe E, con il suo motore diesel 4 cilindri da 1.950 cc e 194 cv è la scelta migliore per macinare chilometri con il massimo del comfort e la giusta dose di sportività e sicurezza. Una Enterprise per viaggi stellari. Abitacolo: comodo, rifinitissimo. Si viaggia sicuri, connessi e con il servizio optionale concierge sempre coccolati. Tante le soluzioni sviluppate su misura per questa viaggiatrice per vocazione: dalla struttura del telaio, alle sospensioni pneumatiche air body control, gli innumerevoli dispositivi di guida assistita. Nell' abitacolo da business class si è sempre pronti per un nuovo viaggio.