Dopo Il Mondiale, rivoluzione nel ranking Fifa Azzurri al 14esimo posto

Stravolte le posizioni nella classifica mondiale delle Nazionali aggiornata dalla confederazione mondiale del calcio dopo i campionati di Brasile 2014. Esordio al primo posto per la Germania di Loew, oltre l'Italia, giù al 14° posto, non tengono Spagna, Brasile ed Inghilterra. Argentina seconda, vola al terzo posto l'Olanda. Bene il Belgio e confermato il fenomeno Costa Rica

Mondiale deludente e Prandelli lascia gli Azzurri al 14 posto

Per la prima volta in vent'anni la Nazionale della Germania riunificata sale sul gradino più alto del podio Fifa.

Il successo al Mondiale porta in alto il calcio tedesco. Dietro, in scia e turbolenza, brusche variazioni seguono. Declassata di cinque posti, l'Italia finisce in quattordicesima posizione, con la nostra Nazionale superata, in ordine sparso, dalle stesse Svizzera, Portotogallo, Cile e Grecia. Non è tuttavia il risultato peggiore per gli Azzurri, scesi al 16° posto dopo il 2010.

Dopo il 2° posto conquistato dall'Argentina, battuta 1-0 in finale dall'undici di Low, sale al 3° posto l'Olanda. Con lo scatto in avanti più impressionante, gli Orange scalano infatti in un solo colpo ben dodici posizioni, fino ad arrivare sul gradino minore del un podio. Quarta la Colombia, seguita dall'ottimo Belgio in 5° posizione.

Più in basso nella classifica cade dal 1° posto all' 8° la Spagna campione uscente, eliminata dal Mondiale dopo appena due partite; Risale la Francia, che passa dal 17° al 10° posto; 11° il Portogallo. Sale al 16° posto la Costa Rica, soprpresa della competizione brasiliana, che scala 12 posizioni come l'Olanda. Finisce al 20° posto l'Inghilterra, che perde ben dieci posizioni. Il Brasile padrone di casa da 3° scende a 7°. Maledizione del numero 7...