Mondiali di scherma, oro per il fioretto femminile a squadre

Ai Mondiali di scherma in Germania, le azzurre Volpi, Errigo, Mancini e Batini battono gli Usa 45-25 e vincono l'oro nella sciabola femminile a squadre

L'Italia si conferma grande nei Mondiali di scherma in corso in Germania e si aggiudica la medaglia d'oro nella sciabola femminile a squadre. Troppo forti le azzurre Volpi, Errigo, Mancini e Batini per le colleghe statunitensi, surclassate in finale con il punteggio di 45 a 25. Un grandissimo risultato per le quattro atlete italiane, che confermano la tradizione che ci vede dominatori della specialità.

E sempre nella scioabola a squadre, questa volta maschile, l'Italia ha vinto la medaglia di bronzo grazie alla vittoria in finale 45-41 di Curatoli, Barrè e Samele contro gli Usa.

Erano le strafavorite della vigilia e hanno mantenuto le attese. Ha portato bene il balletto scaramantico inscenato dalle quattro azzurre prima dell'inizio della finale contro gli Stati Uniti ma, francamente, non ce ne sarebbe stato neppure bisogno. La superiorità sulle avversarie è stata netta fin dalle prime battute della sfida.

Il primo assalto, condotto da Arianna Errigo, ha portato subito in vantaggio l'Italia con un perentorio 5-2. Il primo allungo vero e proprio dopo il terzo assalto, con le azzurre che si sono portate sul 15-8. La finale è stata monopolizzata dalle stoccate vincenti delle nostre ragazze, che tolta una lieve flessione nel finale non hanno lasciato scampo agli Usa.

È toccato alla Errigo chiudere i conti con l'ultima stoccata che ha fissato il punteggio sul 45-25. Insomma non c'è stata storia e la squadra italiana ha confermato per l'ennesima volta di essere un vero e proprio Dream Team. È la storia a dirlo: tra Europei, Mondiali e Olimpiadi, dagli anni Novanta a oggi l'Italia ha lasciato alle altre ragazze soltanto le briciole.

Buone notizie anche dal versante maschile, con Samele, Berré e Curatoli bravi a vendicare la sconfitta contro i campioni del mondo in carica dell'Ungheria vincendo la finalina di consolazione. Medaglia di bronzo per gli azzurri, che hanno avuto la meglio sugli Stati Uniti per 45-41 al termine di un match equilibrato.