Montella: «Giusti 7' di recupero» Pioli: «Vincenzo parla troppo»

Luca Talotta

Milano Da una parte l'euforia per un insperato pareggio, dall'altra la convinzione che qualcosa, nell'ingranaggio, s'è inceppato. Il primo derby milanese in sala cinese premia un Milan capace di pareggiare a tempo ampiamente scaduto: «Non credo che la partita sia stata decisa da questi minuti in più ha sentenziato Vincenzo Montella negli ultimi 25 minuti l'Inter ha perso spesso tempo, l'arbitro se n'è accorto e ha dato un recupero adeguato». Recupero che ha premiato un Milan mai domo: «Nei primi 30' dovevamo essere più cinici ha proseguito il tecnico rossonero nella ripresa abbiamo reagito bene. E rimontare due gol nel derby è un qualcosa di sensazionale. Così come ho visto l'Inter esultare all'andata, forse anche io ho esultato in maniera sproporzionata. Ma sono emozioni fortissime. Deulofeu? Potenzialmente è un top player ma deve segnare di più. Il mio futuro? Io un contratto ce l'ho fino a prova contraria...».

In casa Inter, invece, si analizza il digiuno di successi che ormai dura da oltre un mese: «Siamo delusi, ma dobbiamo essere forti perché ci sono ancora partite importanti per recuperare posizioni in classifica, la corsa all'Europa League non è ancora chiusa». Le parole di Stefano Pioli lasciano però trasparire un'amarezza di fondo: «Non siamo stati bravi a chiudere la partita prosegue quello che ci ha punito sono state le disattenzioni su palla inattiva». Una squadra apparsa però troppo molle nella ripresa: «Responsabilità mie? Ci sono sempre e me le prendo ammette Pioli credo che con un pizzico di attenzione in più avremmo portato a casa la vittoria. Se ho pensato alle dimissioni? No, ho iniziato a riflettere su come ridare slancio alla ripresa. Abbiamo perso troppo tempo nel finale? Montella parla troppo spesso degli avversari, è un bravo allenatore e deve fare bene il suo lavoro con il Milan.».