Morata: "Sono dispiaciuto per i miei ex tifosi della Juventus"

Morata chiude ad un suo ritorno in Serie A tra le fila del Milan: "Mi piace l'Italia, ma questa è la mia città e la mia squadra e la Juve è la mia seconda squadra"

Alvaro Morata ha giocato solo 2 minuti più recupero della finale di Champions League. L'attaccante spagnolo, ha vestito per due anni la maglia della Juventus e nel 2015 faceva parte ed era titolare della squadra bianconera che perse in finale, a Berlino, contro il Barcellona di Luis Enrique. Lo spagnolo ha vinto la prima Coppa dalle grandi orecchie della sua carriera ma non dimentica i suoi ex compagni e tifosi: "Sono contento perché abbiamo vinto la Champions ma mi dispiace perché ho i tifosi juventini nel cuore: il calcio è così"

Morata ha poi ricordato la finale di Berlino persa due anni fa e soprattutto ha parlato di mercato, chiudendo parzialmente al Milan: "Due anni fa ero anche io nella loro situazione e so quello che si prova: faccio i complimenti alla Juve perché hanno fatto una grande Champions. Ho il cuore diviso a metà, la gente juventina sarà sempre dentro di me. Se torno in Italia e al Milan? Difficile, sicuramente no. Leggo solo sui giornali, non so nient'altro. Certo, mi piace l'Italia, ma questa è la mia città e la mia squadra e la Juve è la mia seconda squadra...".