Moto2, dopo l'incidente Baldassarri sarà operato

Dopo il trauma cranico e la frattura alla caviglia destra rimediati nell'incidente ad Assen, Lorenzo Baldassarri sarà operato. A Sachsering, al suo posto Fuligni

Dopo il grave incidente dello scorso week-end ad Assen, il pilota della Moto2 Lorenzo Baldassarri sarà sottoposto a un intervento di riduzione della frattura alla caviglia destra rimediata a seguito della spaventosa caduta durante le qualifiche del Gp di Olanda. L'intervento si è reso necessario dopo gli accurati esami a cui il pilota di San Severino Mrche si era sottoposto nella giornata di sabato presso l'ospedale "Universitair Medisch Centrum" di Groningen, dove era stato ricoverato d'urgenza a pochi minuti di distanza dal terribile incidente in pista (PER GUARDARE IL VIDEO CLICCA QUI).

Lo ha comunicato il Forward Racing Team di cui Baldassarri è portacolori. L'intervento, che sarà effettuato per la precisione sul malleolo mediale, sarà condotto dal dottor Giannicola Lucidi, che insieme all'equipe medica dovrà valutare se inserire nella caviglia dello sfortunato pilota alcune viti, al fine di accelerare il più possibile il suo percorso di recupero.

Nonostante l'ottimismo espresso dalla scuderia svizzera, Baldassarri non potrà partecipare al prossimo Gp di Germania, in programma il prossimo 2 luglio sul circuito di Sachsering. In base a quanto comucato dal team elvetico, il pilota di San Severino Marche potrebbe tornare a correre nel Gp della Repubblica Ceca (4-6 agosto).

Nel frattempo, il posto del pilota marchigiano sarà preso da Federico Fuligni, pilota del Forward Racing Junior Team nel Campionato Europeo FIM CEV Moto2. Sarà Fuligni ad affiancare Luca Marini nel box Forward e avrà l'occasione di raccogliere ulteriore esperienza al livello mondiale, dopo le sue wildcard al Mugello e in Catalunya.

Comprensibile l'entusiasmo di Fuligni. "Ovviamente, sono felicissimo di avere questa occasione e sono anche abbastanza fortunato ad avere già un minimo di esperienza in questa categoria così competitiva - ha dichiarato il pilota classe 1995 - In ogni caso, sono molto consapevole che non sarà facile, ma voglio provare a divertirmi e fare bene al Sachsenring. Sarà una bella occasione per lavorare con la squadra di Lorenzo, ed è ovvio che proverò ad imparare il maggior numero di cose possibili da loro e con loro. M ci tengo a dire che sono davvero dispiaciuto per Lorenzo, e spero che posasa riprendersi al più presto. Cercherò di dare il massimo, soprattutto perché farò una gara in suo nome".