Motocross, commissario travolto e ucciso durante una gara: individuati i colpevoli

Un commissario di gara di motocross, Bruno De Paoli, è stato travolto e ucciso da due motocicli. Due piloti francesi, di cui uno minorenne, sono stati denunciati a piede libero

Incredibile a Ottobiano: un commissario di una gara di cross, Bruno De Paoli, è stato travolto e ucciso da alcuni piloti mentre stava segnalando un incidente, non particolarmente grave avvenuto in pista. Il 68enne stava assistendo alla gara con funzioni di controllo al kartodromo South Milano di Ottobiano, nel Pavese. L'uomo, purtroppo è deceduto nonostante sia stato prontamente soccorso e portato con l'elicottero all'ospedale di Alessandria.

La cosa grave è che tutti e 150 i piloti hanno proseguito e portato al termine la gara e solo alla fine due di loro hanno ammesso di essere stati i responsabili della morte di De Paoli. Si tratta di due ragazzi francesi: uno di 30 anni e uno minorenne che sono stati denunciati a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso. I carabinieri della compagnia di Vigevano hanno ordinato la sospensione dell'attività e la chiusura dell'impianto. Le forze dell'ordine hanno esaminato i filmati e dopo aver controllato tutti i motocicli è stato appurato come l'uomo sia stato investito e fatto cadere da una Ktm condotta dall'uomo di 30 anni e poi fatalmente investito dal minorenne.

Commenti

compitese

Sab, 30/12/2017 - 18:30

Più che dei piloti la colpa mi pare dell'organizzazione corsa.