MotoGp 2016, il fan club italiano di Marc Marquez rinuncia al Mugello

"Troviamo vergognoso che una tifoseria non possa tifare liberamente il proprio campione senza correre rischi di ricevere minacce, oggetti o addirittura sputi"

Dopo oltre due mesi dalla fine del MotoGP 2015, che verrà ricordato per l'imperdonabile smacco di Marc Marquez a Valentino Rossi, ci sono ancora gli strascichi di una polemica tra tifoserie che, indipendentemente da chi ha torto e chi ha ragione, non fa fare bella figura ai tifosi e agli appassionati di sport.

Con profondo dispiacere infatti, il fan club italiano del pilota spagnolo, ha deciso di rinunciare a partecipare all'appuntamento italiano della MotoGP di quest'anno, al Mugello, previsto il 22 maggio.

Temendo per la sicurezza e l'incolumità dei propri iscritti, il direttivo del club dei tifosi di Marc Marquez ha comunicato su Facebook la triste notizia: "Con grande rammarico vi comunichiamo che il fan club di Marc NON sarà presente al Mugello per problemi legati alla sicurezza e all'incolumità dei propri soci. Siamo davvero molto dispiaciuti di dover compiere questa drastica decisione ma la situazione al momento non è delle più rosee e l'ambiente è davvero pericoloso".

Il messaggio poi continua: "Il dispiacere più grande è di non poter tifare Marc e Alex liberamente come avevamo sempre fatto fino a qualche anno fa, ma la situazione è quella che è e finché si continua a buttare benzina sul fuoco (e non parliamo solo di giornalisti e comuni tifosi) , non ce la sentiamo di correre rischi così alti. Troviamo vergognoso che una tifoseria non possa tifare liberamente il proprio campione senza correre rischi di ricevere minacce, oggetti o addirittura sputi, ma purtroppo anche nel motociclismo siamo arrivati a questo punto".

Commenti

veromario

Mar, 12/01/2016 - 14:42

vi piace fare le vittime,sono sicuro che nessuno vi toccherà ,ma voi consapevoli che il vostro campioncino l'ha fatta grossa mettete le mani avanti e anche questa volta cercate di fare le vittime,non impietosite nessuno e nessuno sentirà la vostra mancanza,anzi tenete a casa anche il vostro pseudo campioncino.

Ritratto di Michimaus

Michimaus

Mar, 12/01/2016 - 15:31

Ottima notizia, non ci mancheranno. Anzi se non viene anche lui stesso ed il compagno frignone meglio ancora. Cosa pensano che passato qualche mese ci dimentichiamo di quello che hanno fatto? Mai!

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Mar, 12/01/2016 - 19:12

Beh! nel calcio é così da decenni, significa che sta "marcendo" anche il MotoGP....Purtroppo.

precisino54

Mar, 12/01/2016 - 19:50

X veromario; concordo con il concetto da te espresso: fanno le vittime paventando presunti rischi. Ridicoli! Sono certo che se avessero voluto abbassare i toni, invece che alzare altro polverone rinfocolando le polemiche, avrebbero potuto gemellarsi con i fan organizzati di Vale, tra l’altro nel passato doveva correre buon sangue tra le due tifoserie. Avrebbero certamente così fatto un passo per un lento recupero di una vera sportività. Forse però i supporters di MM ne condividono totalmente le scorrettezze e le successive lamentele, e quindi su questa scia si comportano. Di una cosa sono certo: i biglietti non resteranno invenduti.

Much63

Mar, 12/01/2016 - 20:10

Il beniamino spagnolo ha fatto qualcosa che non si era mai vista nelle corse. E' bravissimo ma come persona vale pochino, tifatelo pure ma non ci fate una bella figura.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 12/01/2016 - 20:57

Tra i fatti negativi successi nel 2015 saranno sicuramente ricordate le sue marchette che hanno danneggiato ROSSI e favorito lorenzo. Caro márquez ti sei fatto una "bolletta" nelle mutande che nemmeno l'acido muriatico potrà mai più sbiancare.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 13/01/2016 - 10:49

...."per problemi legati alla sicurezza e all'incolumità dei propri soci".... No! perché vi vergognate come ladri continuando a difendere l'indifendibile! Il vostro eroe sarà pure un grande pilota ma é pure un piccolo farabutto rancuoroso e vigliacco.

Daniele Sanson

Mer, 13/01/2016 - 14:33

I tifosi di Marquez non hanno capito ancora che il loro beniamino si é appiccicato addosso una macchia che difficilmente verrá via . Non discuto il motociclista , sicuramente grande, ma l'uomo sí e con lui tutte le persone vicine a lui , a cominciare dal fratello ma peggio ancora dal padre e la squadra Honda , che non hanno saputo gestirlo in una fase delicatissima della stagione . Se , e ripeto se , Rossi ha esagerato in qualche occasione Marquez é sicuramente andato ben oltre e questo per la giovane etá quando l'adrenalina sale a tal punto da farti fare cose incredili nel bene come nel male . Ripeto chi gli stava vicino non lo ha gestito bene . Difficile ora tornare indietro , con il senno del poi si riempiono i fossi dicevano i nostri nonni ma mi sá che Marquez si porterá attaccata addosso per tutta la vita la stagione 2015 MGP .

pasquinomaicontento

Mer, 13/01/2016 - 18:19

E tutti contro Marquez ...va di moda.A nessuno è passato per la testa che tutto iniziò con l'uppercut del 2013 e il gancio sinistro e destro del 2014, Il 2013 vince a 2o anni il primo titolo in moto GP ugualiando il record di Kenny Roberts-Nel 2014 si ripete 10 vittorie consecutive battendo il record (9) di Mich Doogan e di nuovo campione del mondo a 21 anni,l'hanno seguente il campione oramai non più Valentino Rossi fa del tutto per mandarlo a gambe leva,riuscendoci pure ma tant'è "Lassù qualcuno lo ama" il piccolo spagnolo. Il viale del tramonto vale per tutti, pure per un immenso campione come Valentino, tutto quì.