Motogp: Aprilia e Max Biaggi al lavoro per la stagione 2015 Torna Melandri?

Pausa per il Motogp, ma i team già lavorano per la prossima stagione. Possibile l'ingresso di Aprilia nella classe regina

Maz Biaggi e Aprilia al lavoro per il debutto in Motogp

Mentre i piloti del "circus" delle moto stanno trascorrendo un meritato periodo di riposo, in attesa della ripresa della battaglia agonistica, a non "staccare" sono i Manager dei piloti, i quali si stanno dando da fare per definire il destino dei propri assistiti per la stagione che verrà.

Come sempre accade a questo punto dell'annata, tutto è in evoluzione, ma tuttavia qualche previsione si può provare a metterla sul tavolo. Acclarato con certezza che i piloti di punta dei due top-team, ovvero Honda e Yamaha non si muoveranno, in quanto è quasi certo che Lorenzo troverà l'accordo per restare in quest'ultima, ottenendo probabilmente ciò che vuole, ovvero un contratto per un solo anno in modo da avere piena libertà di scelta per il 2016, l'attenzione è tutta rivolta alla ricerca di un nuovo talento da lanciare nel firmamento della velocità su due ruote.

La Suzuki ha sorpreso e battuto tutti sul tempo assicurandosi le prestazioni di Espargarò e di Vinales. Per i due manca infatti solo il comunicato ufficiale. Tale mossa ha convinto Crutchlow a non muoversi dalla Ducati: Ducati che sta parlamentando anche con Laverty, il quale non ha convinto la Honda e quindi starebbe valutando la possibilità di firmare un contratto di due anni con uno dei team-satellite della casa nostrana. Sempre per quanto riguarda il mondo Ducati, pur non essendoci ancora nulla di confermato, l'anno prossimo dovrebbe cominciare con Hernandez ancora nel team Pramac.

Tornando a Laverty, bisogna però dire che c'è in ballo anche un discorso con l'Aprilia, la quale starebbe seriamente valutando l'opzione di anticipare di 12 mesi il suo ingresso nella classe regina. Max Biaggi si sta dedicando alacremente allo sviluppo e uno dei piloti scelti per questa nuova avventura potrebbe essere un cavallo di ritorno in quella che è la classe più ambita, ovvero Marco Melandri. Tale probabilità non è per nulla remota, perchè l'Aprilia, nell'eventualità di approdo in Moto GP non avrebbe sicuramente modo di mantenere anche la squadra in Superbike. Ad ogni modo, se Melandri dovesse rientrare in Moto GP, il suo compagno di box potrebbe rispondere al nome di Laverty, anche se non è da escludere Bautista.

Per quanto riguarda i team privati è tutto in costante evoluzione. Per quanto riguarda il team Honda con alla guida Cecchinello, il volto nuovo potrebbe essere Miller, ma per ora quel che è certo è che non vi sarà più Bradl. Quest'ultimo è infatti prossimo al matrimonio con Forward, team che ora è impegnato anche in una trattativa col nostro De Angelis, che potrebbe prendere il posto di Colin Edwards in questa ultima parte dell'annata, visto che l'americano si ritirerà dopo il GP di Indianapolis.

Infine, sono molti i punti interrogativi che attorniano il futuro di un altro atleta di lungo corso delle due ruote, ovvero Nicky Hayden. L'Americano ha un legame con Aspar che scadrà nel 2016, ma i problemi fisici legati al polso, che ormai lo flagellano da tempo, potrebbero anche spingerlo ad un addio alle corse.