MotoGp Assen, Petrucci: "Se mi incontra per strada deve avere paura"

Danilo Petrucci mastica amaro dopo il secondo posto al Gp di Assen dietro la Yamaha di Valentino Rossi

Danilo Petrucci mastica amaro dopo il secondo posto al Gp di Assen dietro la Yamaha di Valentino Rossi. Il pilota accusa i doppiati di avergli fatto perdere il contatto col Dottore e così attacca:"Sono un po’ arrabbiato – ha ammesso ai microfoni di Sky Sport – Siamo sempre in Safety Commission a rompere le scatole con le regole, negli ultimi due giri non è stata sventolata una bandiera blu. Valentino è riuscito a passare su Barbera, io lo trovato al penultimo giro all’ultima chicane, Rins uguale, quasi cadevamo. All’ultimo giro giro ho perso Valentino, nell’ultimo settore mi ero preparato un po’ tutto, invece come al solito mi è cascato il castello. Sono contento, è un grande lavoro. Questa gara qui è stata difficile, avevo con me il dott. Ceccarelli, il mio preparatore e tutte le parole che mi hanno aiutato a stare qui quest’anno… è stato bello, sono contento. Tra un po’ mi passa”. Ma il suo durissimo sfogo non si chiude qui e mette nel mirino Rins: "Lui non sa che se adesso lo incontro a piedi deve avere tanta paura, ma paura veramente – aggiunge Petrucci – ha avuto pure il coraggio di incazzarsi nonostante il fatto che era doppiato. Io spero che abbia capito”.

Commenti
Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 26/06/2017 - 08:50

Datti una calmata DanPeter, sei sulla strada per essere il nuovo Campione. Ma se assumi questi atteggiamenti sarai solo un cabroncito bilioso, come un altro ora !