Mourinho dà il "cinque" a tutti i bambini. "Ma che ne sa Allegri..."

Su Twitter, un utente ha (ri)pubblicato un video dove si vede José Mourinho, nel 2011, dare il "cinque" a tutti i bambini prima di una partita di Champions. Una stoccata a Max Allegri, criticato per non avere fatto l'autografo a un bimbo

Da quando è diventato allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri è abituato ad avere gli occhi addosso. E in queste settimane, se possibile, ancora di più. Dopo la lite in diretta tv l'ex calciatore Lele Adani, il tecnico bianconero è finito nel tritacarne mediatico per il video che lo visto negare l'autografo a un piccolo tifoso che gli si era avvicinato sulla tribuna dello Stadium prima del match scudetto con la Fiorentina. Dato che fra Inter e Juventus, com'è noto, non scorre buon sangue, è normale che qualche tifoso nerazzurro approfitti della situazione per mettere in cattiva luce il tecnico livornese, che in realtà è noto per la disponibilità e la gentilezza mostrate ogni giorno nei confronti degli appassionati di calcio, specie i più giovani.

Ma i tifosi sono tifosi e infatti, in queste ore, alcuni sostenitori della Beneamata stanno facendo circolare sui social un filmato risalente al 2011 che ha per protagonista José Mourinho. A quel tempo il tecnico portoghese era reduce dal Triplete con l'Inter ed era appena passato al Real Madrid. Proprio nella veste di allenatore dei blancos, prima della sfida con il Lione valida per gli ottavi di finale della Champions 2010/2011, il "vate di Setubal" aveva salutato calorosamente, uno a uno, i bimbi che stavano aspettando l'arrivo dei calciatori delle due squadre per entrare in campo e dare inizio alla partita.

Le immagini mostrano Mourinho scendere lentamente il tunnel del sottopassaggio tra le due file di bambini, dando il "cinque" a ognuno di loro fino alla carezza finale regalata all'ultimo ragazzino. Attenzione, però, a dare ad Allegri del maleducato. Perché "Acciughina", più volte, ha messo al centro della sua attenzione proprio i più piccoli. Come quella volta in cui ha invitato a combattere il razzismo partendo dall'educazione dei ragazzi.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?