Napoli, orgoglio Sarri: il tecnico azzurro vince il Premio Bearzot

La giuria che ha premiato Sarri:: "Con Bearzot, Sarri ha in comune anche la capacità di creare una coesione straordinaria nel gruppo di giocatori che guida"

Il Napoli, in Italia, è forse il club che propone il gioco più interessante e convincente. Il suo allenatore, Maurizio Sarri, è un'esteta del calcio ed è un dato di fatto che quando gli azzurri giocano come sanno possono vincere contro qualunque avversario, anche in Europa. L'ex allenatore dell'Empoli, quest'oggi è stato premiato con il Premio Bearzot e succede a Prandelli, Mazzarri, Montella, Ancelotti, Allegri e Ranieri. La giuria ha spiegato: "Con Bearzot, Maurizio Sarri ha in comune anche la capacità di creare una coesione straordinaria nel gruppo di giocatori che guida. Un maestro capace di scrivere uno spartito originale e sempre riconoscibile da tutti quelli che amano la bellezza, anche nel calcio".

La cerimonia di consegna del riconoscimento avverrà il prossimo 30 maggio nel Salone d'onore del Coni a Roma. Sarri sarà dunque premiato e anche il numero uno della Figc, Carlo Tavecchio, ha voluto fare i complimenti al tecnico toscano, proponendolo, in futuro, per la panchina della nazionale italiana: "In questo momento siamo molto presi a superare il turno e qualificarci per i Mondiali, non ho mai pensato ad alternative a Ventura. Ma la vita dà a tutti delle possibilità e io mi auguro che ci sia anche questa possibilità per Sarri".