Napoli, il questore diceva: "Stiamo preparando la festa scudetto"

Il questore di Napoli dopo la vittoria nello scontro diretto con la Juventus: "Ci avviciniamo a un evento storico". In rete si scatenano gli sfottò

Chissà se il questore di Napoli, Antonio De Iesu, dopo la debacle degli 11 di Sarri contro la Fiorentina rileggerà le interviste rilasciate la settimana scorsa. Sui social c'è già chi ironizza, ripubblicando su Facebook le parole del funzionario (e tifoso).

Intervistato da da calcionapoli24.it, con dichiarazioni riportate anche da Sport Mediaset, il questore aveva anticipato di essere pronto per l'eventuale festa scudetto a all'ombra del Vesuvio. Attesa ormai da 28 lunghissimi anni. De Iesu diceva: "Come appassionato dico che ci avviciniamo a un evento storico, dal punto di vista istituzionale aggiungo che stiamo già lavorando per assicurare tutti i servizi necessari. Sarà un evento particolare vissuto con grande entusiasmo e leggerezza da parte di tutto il popolo napoletano. Da tifoso sono certo che il Napoli ce la farà".

I titoli dei quotidiani sintetizzavano così l'intervista: "Napoli si organizza per la festa scudetto". In fondo i partenopei avevano appena affondato la Juve nello scontro diretto. La Vecchia Signora si trovava a un solo punto di distanza con il derby d'Italia alle porte. Poi però il fine settimana successivo ha ribaltato tutto. Higuain, gioia e dolore dei partenopei, ha ridato linfa vitale alla Juve con un gol all'ultimo secondo che ora vale lo scudetto. E Hamsik e soci, invece, sono crollati a Firenze sotto i colpi di Simeone junior.

Anche al Corriere dello Sport De Iesu aveva preannunciato gli organizzativi per la festa scudetto: "Come questore sono un po' in tensione perché credo e spero che lo scudetto lo vinca il Napoli - aveva dichiarato -, ci stiamo già preparando per quell'evento pianificando l'ordine pubblico". Qualcuno un tempo l'avrebbe classificata come la più classica delle "gufate".

Ora gli uomini di Sarri dovranno tentare un'incredibile rimonta. La Juve deve ancora affrontare la Roma, ma le speranze partonopee esplose solo una settimana fa ora sembrano ridotte al lumicino.

Commenti

cicero08

Lun, 30/04/2018 - 13:43

ma perché se non lo dichiarava cosa sarebbe cambiato?

giovanni235

Lun, 30/04/2018 - 15:34

La procura federale farebbe bene ad indagare anche su due episodi simili accaduti il 27 Settembre 1911 e il 18 gennaio 1933 sempre a favore della Juve.Io li ho visti in diretta anche se mancava qualche decennio alla mia nascita.

alby118

Mer, 02/05/2018 - 16:14

Il quarto obiettivo di Sarri ( 1° fuori dalla Coppa Italia, 2° fuori dalla Champions, 3° fuori dall' Europa League ) sta per essere raggiunto, lo scudetto l'anno prossimo.