Il Napoli tra le regine Ma sono francesi le squadre grandi cifre

Ma se le italiane stanno comprando tanto e sono molto attive sul mercato, cosa accade negli altri principali campionati europei? Beh, tra sceicchi e mega imprenditori, di super acquisti continuano ad essercene in abbondanza. E l'ultima follia in ordine di tempo, che potrebbe stravolgere la classifica delle spese 2013, potrebbe farla il Real Madrid, acquistando per 120 milioni di euro Gareth Bale dal Tottenham. Le nostre squadre, però, si difendono bene e considerando Liga, Bundesliga, Ligue 1 e Premier, riescono ad essere a ridosso della top ten. Eccezion fatta per il Napoli. Se, infatti, andiamo nel dettaglio e osserviamo le cifre spese dalle più grandi club europei, fino ad ora, ci accorgiamo che la società partenopea è tra le regine d'Europa nel mercato estivo 2013. Non considerando le cessioni (i ricavi da Cavani al Psg), ma guardando solamente le uscite, risulta che il Napoli è la quarta squadra in Europa come soldi spesi. Higuain 37 milioni, Albiol 12, Mertens 10, Callejon 9,5, Rafael 5, i riscatti di Armero (4,5), Calaiò (1) e Radosevic (1). Il totale è di 79 milioni di euro, più di Chelsea, Bayern Monaco, Real Madrid (in attesa di acquistare Bale e salire in vetta alla graduatoria dei soldi spesi) e Barcellona. E non è ancora finita qui, visto che De Laurentiis vuole regalare a Benitez anche un altro difensore e un attaccante che dia alternative in avanti.
Nella speciale classifica, spiccano gli investimenti folli delle francesi, con Monaco (60 solo per Falcao) e Psg (64 per Cavani) vere padrone del mercato in entrata. Grandi cifre anche per il City, che tra Fernandinho, Negredo, Jesus Navas e Jovetic si sta confermando sul podio dei “ricchi” per l'ennesima estate. Spenderà tanto anche il Tottenham, che ha già preso Soldado e Paulinho, cedendo però il suo fuoriclasse gallese .
In ogni caso, nel mercato, in questa calda estate è indubbio che il Napoli si è mosso da big, aumentando il giro di denaro del nostro campionato. Basti pensare che la Roma, seconda squadra italiana per valore di acquisti, ha speso "solo" 41,5 milioni, dieci più della Fiorentina, undici e mezzo in più della Juventus campione d'Italia. Certo, non sempre chi spende di più riesce a vincere. Ma erano veramente tanti anni che non c'era un tal movimento in entrata da parte dei nostri club.