Napoli in testa con l'arbitro in regia

Con la prova tv 2 punti in più per partenopei e 1 alla Roma

Ecco alcuni episodi che, con l'aiuto della moviola, potevano essere chiariti in pochi secondi.

1ª giornata Bologna-Crotone 1-0. Sullo 0-0 c'è un gol annullato alla squadra felsinea per un fuorigioco inesistente di Krejci, tenuto in gioco da Ceccherini. E solo a fil di sirena Destro regala la vittoria al Bologna.

2ª Fiorentina-Chievo 1-0. Poco prima del gol decisivo di Sanchez, Dainelli colpisce la caviglia di Kalinic, che l'aveva anticipato, proprio sulla linea dell'area. L'arbitro Fabbri fa giocare, manca un rigore ai viola.

3ª Roma-Sampdoria 3-2. In pieno recupero arriva il successo della Roma su rigore: Skriniar non trova il pallone e tocca il piede di Dzeko in caduta libera. Rigore generoso, secondo i blucerchiati. Ma il contatto c'è. Juventus-Sassuolo 3-1. Manca un rigore agli emiliani per il mani solare di Chiellini sul colpo di testa di Iemmello.

4ª Fiorentina-Roma 1-0. Il "mondiale" Rizzoli sbaglia nel finale quando convalida la rete di Badelj, nonostante il fuorigioco attivo di Kalinic che allarga addirittura le gambe per far passare il pallone. In precedenza aveva sorvolato su un contatto nell'area viola fra Dzeko e Tomovic. Ai giallorossi manca un punto. Samp-Milan 0-1. Irrati sullo 0-0 prima annulla un gol buono ai blucerchiati per fuorigioco di Barreto, che invece è in linea con Montolivo; poi nega due rigori ai rossoneri, falli di Pedro Pereira su Niang e Bonaventura. Cagliari-Atalanta 3-0. Paloschi si fa parare da Rafael il rigore del possibile 1-1. Ma non era rigore: Pisacane tocca fuori area Gomez. Genoa-Napoli 0-0. Sarri ha ragione di lamentarsi con Damato che sorvola sul mani di Ocampos e sulla trattenuta di Orban ai danni di Milik. I partenopei potevano avere 2 punti in più e guidare la classifica.

6ª Fiorentina-Milan 0-0. Nell'ultima azione Tomovic stende Luiz Adriano poco fuori area. Orsato lascia giocare invece di espellere il gigliato per fallo da ultimo uomo e concedere la punizione ai rossoneri. Sospetta una manata di Paletta sul labbro di Kalinic nell'area milanista.

FG