Di Natale dice addio all'Udinese: Totò è il sesto più prolifico della Serie A

Totò Di Natale dopo 12 stagioni con la maglia dell’Udinese dirà addio al termine del campionato. Il fuoriclasse napoletano ha messo insieme la bellezza di 226 gol con i friulani

Totò Di Natale dopo 12 stagioni con la maglia dell’Udinese dirà addio al termine del campionato. Il fuoriclasse napoletano ha messo insieme la bellezza di 226 gol con i friulani: 190 in Serie A, 19 in Coppa Italia e 17 nelle Coppe Europee. Le reti nella massima serie diventano 208 se si considerano anche le 18 messe segno con la maglia dell’Empoli. Di Natale è il sesto marcatore di sempre del nostro campionato dietro a Silvio Piola, primo a quota 274, Francesco Totti, secondo con 247, Gunner Nordhal terzo a quota 225. A pari merito, poi, troviamo Giuseppe Meazza e Josè Altafini a quota 216 e dietro questi due grandi bomber c’è proprio Antonio Di Natale con 208.

Di Natale vuole star bene per l’ultima partita di campionato in programma domenica 15 maggio, contro il Carpi: "Voglio star bene per quel giorno per poter festeggiare con il pubblico e giocare la mia ultima gara a Udine. Smettere? Devo domandare a Totti. Sono vecchio ma ho la sensazione di stare bene. Per adesso pensiamo al Torino, spero che possiamo fare una grande partita e festeggiare tutti insieme la salvezza. Poi vedremo dopo la gara con il Carpi. Se andrò via andrò via a testa alta. Sono orgoglioso di quello che ho fatto qui e devo ringraziare la società. Qui sono stati 12 anni bellissimi. Per quello che ho fatto ringrazio società, compagni e tifosi".

Parole inequivocabili di un grande campione che ha fatto la storia dell’Udinese ma anche del calcio italiano. Professionista serio, esemplare e prolifico visto che si è sempre contraddistinto per la continuità di rendimento e in fase realizzativa. L’età, però, inizia a farsi sentire e in questa stagione il classe 77 ha realizzato una sola rete in campionato e due in Coppa Italia. Sono lontani i giorni in cui realizzava trenta gol in stagione e faceva sognare i tifosi bianconeri. La voglia di continuare a giocare, un po’ come il suo amico Francesco Totti, c’è e siamo certi che Totò continuerà altrove la sua gloriosa carriera iniziata la bellezza di 20 anni fa. Questione di motivazioni per un grande campione che resterà per sempre tra gli immortali della storia del calcio italiano.

Commenti

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 30/04/2016 - 16:07

E ALLORA DICIAMO BUONA PASQUA