Di Natale pensa al ritiro: via entro fine anno

Potrebbe dare il suo addio al calcio in una data particolare: il 25 dicembre. Totò Di Natale è seriamente intenzionato, come racconta la Gazzetta dello Sport, a lasciare il calcio giocato il 20 dicembre quando l'Udinese giocherà l'ultima partita prima della sosta natalizia e di fine anno, a Torino contro la squadra di Giampiero Ventura

Potrebbe dare il suo addio al calcio in una data particolare: il 25 dicembre. Totò Di Natale è seriamente intenzionato, come racconta la Gazzetta dello Sport, a lasciare il calcio giocato il 20 dicembre quando l'Udinese giocherà l'ultima partita prima della sosta natalizia e di fine anno, a Torino contro la squadra di Giampiero Ventura. Da qualche settimana il capitano e simbolo dell'Udinese non è sereno. Si allena quasi sempre a parte. Non è partito, e non è una novità, per Napoli, ha cominciato in panchina contro la Samp a beneficio del giovane uruguaiano Aguirre e anche domenica contro il Chievo sembra destinato a stare inizialmente fuori. Di Natale si sente stanco, anche se i 20 minuti giocati domenica contro la Samp dicono esattamente il contrario.

Ma soprattutto sta perdendo la fiducia e quando non si sente considerato e coccolato si abbatte terribilmente. Da tempo il numero 10 bianconero soffre agli occhi, ha qualche problema di vista. In qualunque occasione lo si è sempre notato con gli occhiali addosso. Questo contribuisce a creare tensione e sfiducia. Solo il patron Pozzo potrebbe convincerlo a tornare sui suoi passi. Il presidente non potrebbe sopportare l'idea di inaugurare il nuovo stadio completo il 17 gennaio contro la Juve senza il capitano che scende in campo con i figli Filippo e Diletta.

Commenti

cicero08

Ven, 27/11/2015 - 18:18

lascerà di sicuro un bel ricordo...

cicero08

Sab, 28/11/2015 - 16:34

ma stando alla sua versione si tratterebbe solo di "caz..te"