A Nibali un milione dagli sponsor. I 500mila euro di premi alla squadra

I conti in tasca alla storica impresa sulle strade del Tour

Vincenzo Nibali a Place de la Concorde, durante l'ultima tappa del Tour

Si dice che non è mai bello volgarizzare la poetica festa parlando di soldi, ma in questo caso può essere bello persino parlare di soldi.

Il grande trionfo di Nibali si porta ovviamente dietro cifre niente affatto trascurabili. Tanto per cominciare, il Tour è la corsa più famosa e più importante del mondo, dunque non può che essere la più ricca. Tra vittoria finale e vittorie di tappa, Vincenzo Nibali si ritrova a Parigi con un gruzzolo che passa abbondantemente i 500mila euro.

Come successo in altre occasioni con altri vincitori, il campione messinese ha però deciso di non tenere nemmeno un euro per sè: l'intera cifra sarà divisa equamente tra compagni di squadra, meccanici, massaggiatori, cioè tutto il cast che dietro le quinte, ogni giorno, lo ha messo nelle condizioni di confezionare il capolavoro.

Nibali vincitore a mani vuote, allora? Certo che no. Nibali potrà consolarsi con il milione di euro che il suo team, la potentissima squadra kazaka con nome e finanziamenti governativi, ha deciso di assegnargli per la storica impresa. La voce eccezionale va ad aggiungersi ai 4 milioni annuali previsti dal contratto.

Nel ciclismo moderno, non è più il caso di dire tanta fatica per nulla. Forse vale ancora per i gregari, ma i fuoriclasse ormai sono in linea con i pari grado degli altri sport. Ancora oggi, forse, si può dire che nel ciclismo tutti questi soldi sono quanto meno meritati.

Commenti

Tino Gianbattis...

Dom, 27/07/2014 - 19:23

Grande!