Nissan Leaf in pista è quello che non ti aspetti Agile e scattante su strada

Cesare Gasparri Zezza

Lainate (Milano) Sveglia all'alba per prendere l'aereo per Linate, poi immersione nel traffico quotidiano dei pendolari fino a Lainate alla pista di Guida Sicura Aci-Sara. La presentazione della Nissan Leaf «Black edition» non è solo l'occasione per conoscere la vettura in edizione limitata, ma anche una prova a 360° per l'attuale versione in listino. Subito in pista in compagnia di Romain Sarazin, pilota Nismo che quest'anno ha disputato il campionato Blancpain GT Endurance Series a bordo di una GT-R. Mentre io faccio fatica a trovare il punto in cui la Leaf comincia a driftare - la macchina è più reattiva di una normale vettura a motore termico - Romain dimostra una gran sensibilità tenendo di continuo la vettura al limite. Il risultato evidenzia una Leaf reattiva, divertente e sicura anche in condizioni estreme.

La seconda prova in strada, da Lainate fino al Lago di Como (nella foto) e ritorno. Silenziosa come una foglia nel vento la giapponese, alimentata da una batteria da 30 kWh in grado di farle percorrere 250 km in autonomia si dimostra agile, scattante e capace di raggiungere velocemente i 155 orari: è perfettamente a suo agio in autostrada e nel percorso urbano. Nissan, con Leaf guarda alla mobilità del futuro. Una scelta quasi obbligata per chi è alla ricerca di una vettura sportiva e a emissioni zero. Se oltre all'ecologia si cerca l'esclusività, da gennaio si potrà ordinare la versione «Black Edition».

Bianca o nera, cerchi in lega da 16, spoiler posteriore, fari a led, battitacchi illuminati, vetri oscurati. Quattro modalità di guida e tanta tecnologia: Around View Monitor (visione a 360° per le manovre di parcheggio); sistema NissanConnect EV Telematics (localizzazione punti di ricarica, statistiche consumi) e l'App per la gestione da remoto di ricarica batteria e climatizzazione. I primi 1.000 clienti europei che prenoteranno la «Black Edition» troveranno di serie anche l'Hotspot WiFi integrato per collegare fino a 8 dispositivi a bordo. Tutto questo a 37.500 euro.