Pellegrini in chiaroscuro: fuori nei 200 dorso, in finale con la staffetta

Azzurre della 4x100 stile libero in finale con il terzo tempo e il record italiano. Male Federica nel dorso: solo 16esima in batteria e subito eliminata

Federica Pellegrini in vasca durante i mondiali di nuoto di Doha

Mattinata in chiaroscuro per la campionessa Federica Pellegrini ai mondiali in vasca corta di nuoto a Doha: eliminata nei 200 dorso, in finale con la staffetta 4x100 stile libero.

La nuotatrice veneta non è andata oltre il sedicesimo posto nei 200 dorso, una disciplina tutto sommato ancora nuova per lei che per anni ha dominato sulle medie distanze dello stile libero: fuori dalla finale a 8 con il tempo di 2'05"76. Un crono che comunque ha lasciato abbastanza soddisfatta la Pellegrini: «Un buon 2.05 nei 200 dorso», il suo tweet prima di trascinare la staffetta in finale.

Le azzurre della 4x100 stile libero sono infatti approdate in finale con il terzo tempo complessivo e record italiano (3'33"65). Un risultato di squadra importante ottenuto con le prestazioni di Silvia Di Pietro che ha nuotato il suo primato personale in 53"39 - quinta prestazione di sempre di un'italiana - Erika Ferraioli in 53"15, Alice Mizzau in 54"29 e Federica Pellegrini in 52"82. Le azzurre hanno chiuso alle spalle degli Stati Uniti che sono entrati in finale col miglior tempo (3'31"02), e della Danimarca (3'32"95). In finale anche Cina, Brasile, il Giappone, l'Olanda e la Germania.