Banti bene fuorigioco e gol annullati, dubbi su Antonelli

Nel derby di Milano tanto lavoro per il 41enne arbitro livornese Luca Banti. Fischia tanto e bene

L'arbitro Luca Banti

C'è tanto lavoro per il 41enne arbitro livornese Luca Banti. Fischia tanto e bene, 18 volte nel primo tempo e 18 nella ripresa, troppo in base alla “teoria Collina” che vuole non più di 28/30 trilli nelle coppe europee. Il derby non gli scappa di mano e i giocatori sono corretti: pressing iniziale dell'Inter, poi il Milan prende il pallino del gioco, Medel, Juan Jesus e De Jong si beccano un giallo sacrosanto (anche Abate, D'Ambrosio e Hernanae nella ripresa). Ma è al 29' che si registra il primo caso: punizione di Suso dalla destra, mischia in area nerazzurra con Alex che mette dentro, ma la bandierina alzata di Vuoto smorza gli entusiasmi (anche De Jong era finito in offside appoggiato a un palo). Banti fischia subito, nessuna protesta anche se la posizione irregolare di Alex non era poi così macroscopica. Gol annullato anche all'Inter al minuto 4 della ripresa perchè su assist di Hernanes, Icardi è seppur di poco in fuorigioco. Dubbio invece quando qualche minuto dopo Palacio è a un passo dal gol ma Mexes respinge con la coscia e il pallone gli sbatte contro il braccio sinistro: involontario si, ma senza quel braccino era gol. E quando l'Inter va in gol al 26', l'autorete di Mexes è vanificata dal precedente fallo di Palacio su Antonelli. Banti ci pensa, ci ripensa e annulla. Resta il dubbio grosso sul fallo di mano di Antonelli su tiro di Hernanes: rigore non dato.