Oggi la griglia playoff Tra Pistoia e Caserta sfida per l'ottavo posto

Il basket decapitato, con il presidente di Lega designato Ferdinando Minucci agli arresti domiciliari, con un paio di società, Montegranaro e i detentori del titolo di Siena che sembrano già esclusi dal prossimo torneo, si prepara all'ultimo atto della stagione regolare.
Stasera avremo il tabelloni dei play off. Sappiamo già che l'Emporio Armani sarà prima dopo oltre vent'anni, ironia del calendario farà la sua passerella da numero uno sul campo della Mens Sana Siena (che giocherà regolarmente la seconda fase, come sottolineato dalla Federbasket), la squadra dei miracoli in questa stagione se in piena bufera giudiziaria, con problemi economici che hanno impedito l'approvazione del bilancio, con davanti il nero fumo della ripartenza da campionati minori, dopo aver vinto sette scudetti consecutivi, si è assicurata il secondo posto sul tabellone. A guidare l'Emporio il Luca Banchi che l'anno scorso ha vinto con Siena, a -1 dalle 300 partite in serie A (153 vinte).
Terzo posto sicuro anche per Cantù che cerca luce per trovare una proprietà nuova se davvero la vicepresidente federale Cremascoli alla fine dell'anno dovesse lasciare. Cantù gioca contro la Virtus Bologna che ieri si è vista appioppare una multa di 15mila euro per problemi amministrativi da una federazione che a Roma era impegnata ad approvare il progetto, mutuato dal tennis, di un canale basket televisivo gestito in proprio.
L'ultimo turno deve decidere le posizioni delle altre. Caserta andrà dalla rivelazione Pistoia, ora d'inizio dell'intera giornata, per difendere i 6 punti dell'andata in uno spareggio per l'ottavo posto nei play off dove, invece, sono già qualificate Roma e Reggio Emilia, con Brindisi che si gioca il quarto posto, quello che metterà la vincente sulla strada di Milano prima della finale, nella trasferta di Sassari che per scavalcarla deve vincere con più di 8 punti.
Al momento il probabile tabellone vede nella parte alta Milano contro l'ottava, Pistoia o Caserta, Brindisi e Sassari che devono decidere chi giocherà in casa il primo turno; nella parte bassa, invece, dovremmo avere Siena-Reggio Emilia e Cantù-Roma.
Discorso ancora aperto, almeno sulla carta, per la retrocessione: se Pesaro batterà Venezia e Montegranaro dovesse perdere a Cremona, sarebbe la squadra di Recalcati ad occupare l'ultimo posto.

Ultima giornata (ore 18): Cantù-Bologna, Avellino-R.Emilia, Cremona-Montegranaro, Siena-Milano, Sassari-Brindisi, Roma-Varese, Pistoia-Caserta (Rai Sport 1), Pesaro-Venezia.
Classifica: Milano 48; Siena 40; Cantù 38; Brindisi 36; Sassari 34; Roma 32; Reggio Emilia e Caserta 30; Pistoia 28; Varese 26; Venezia 24; Bologna e Avellino 22; Cremona 20; Montegranaro 18; Pesaro 16.