Oltre 2mila cavalli in vetrina Così Verona diventa capitale del mondo ippico

Chi ama il cavallo in tutte le proprie poliedriche sfaccettature non può perdersi il tradizionale appuntamento con Fieracavalli, in programma a Verona da giovedì a domenica: un rito che si ripete dal 1898. Per quattro giorni la città scaligera diventa l'ombelico del mondo ippico ed equestre con numeri di assoluto livello: 2500 cavalli di tutte le razze (26 quelle made in Italy, 700 espositori provenienti da 25 Paesi distribuiti su 350mila metri quadrati. Tempo permettendo gli organizzatori, che hanno presentato ieri a Verona la rassegna, si aspettano non meno di 120mila visitatori da tutta Europa per quella che negli anni si è conquistata sul campo la fama della più grande fiera del settore nel Vecchio Continente e di una delle più importanti dell'intero pianeta, con un volume d'affari quantificabile in non meno di 4 milioni di euro, un indotto di 50 milioni di euro per la città di Giulietta dove sarà presente il 30 per cento del mercato del settore europeo.
Un'autentica overdose nel nome del cavallo con un programma fittissimo che propone mostre, convegni ma anche spettacoli. E poi l'evento clou: la quarta tappa della World Cup di salto ostacoli nella quale saranno in gara i migliori binomi del mondo, capeggiati dall'olimpionico Etric Lamaze. Gli azzurri schiereranno i «magnifici quattro» che si sono aggiudicati lo storico argento europeo a squadre: Juan Carlos García, Piergiorgio Bucci, Natale Chiaudani e Giuseppe D'Onofrio.
Chi non avrà la fortuna di assistere personalmente alla kermesse scaligera, può affidarsi al piccolo schermo.
Snai, infatti, main sponsor della manifestazione, ha deciso di mettere i propri canali televisivi a disposizione degli appassionati: da giovedì a domenica Snai garantirà ogni giorno 24 ore di copertura televisiva satellitare grazie a 25 telecamere, dodici giornalisti, circa 60 addetti alle riprese, trasmettendo in diretta tutte le gare della Rolex Fei World Cup e tutti i più importanti appuntamenti della rassegna scaligera. Il canale Unire Sat offrirà la consueta programmazione di corse ippiche dagli ippodromi di tutta Italia e dall’estero, con ampie finestre informative su Fieracavalli: su questo canale saranno trasmessi, direttamente dal padiglione Unire, i dibattiti e i talk show a cura di Unire Tv, oltre a gare di morfologia e di salto in libertà. Novità assoluta, la totale copertura televisiva offerta da Snai e Teleippica comprende anche la gestione del segnale tv per l'Eurovisione, con la fornitura delle immagini a emittenti come Rai, Eurosport, la francese Equidia e altre ancora.
E per chi vuole scommettere Snai sarà presente in fiera con uno stand di 500 metri quadrati dove si potranno seguire in diretta tv, oltre alle gare della World Cup, tutte le corse ippiche in programma e gli eventi sportivi previsti dai palinsesti Sky.
Buona scommessa a tutti.