Ora il Parco Valentino diventa «International» La novità auto speciali

Piero Evangelisti

Sono bastati tre anni perché Torino, partendo dal nulla, tornasse ad avere un Salone dell'Auto che per la quarta edizione ha già un nuovo prestigioso nome: Parco Valentino International Auto Show che nel 2018 si terrà dal 6 al 10 giugno. «Confermiamo i capisaldi che hanno decretato il successo di Parco Valentino: l'ingresso gratuito per il pubblico, gli stand eleganti tutti uguali per le Case, l'orario prolungato con l'esposizione all'aperto lungo i viali del Parco dichiara Andrea Levy, creatore e organizzatore della nuova rassegna e insieme alle certezze, arrivano le novità, tra cui la mostra internazionale di prototipi che raccoglierà auto speciali, mai riunite nella stessa location». Saranno presenti grandi designer italiani, oltre ai responsabili dei Centri stile delle Case che garantiscono l'elevata qualità dell'evento.

Quest'anno i visitatori sono stati 700mila, un numero importante, forse legato al fatto che non si paga un biglietto d'ingresso, ma che acquista spessore se si guarda alla provenienza, perché i visitatori sono arrivati da tutte le parti di Italia. Anche dall'estero, ovviamente, un pubblico che è destinato a crescere perché la città di Torino si è stretta attorno alla nuova realtà dedicata alle quattro ruote e tutte le sue peculiarità storiche (anche se non è più la capitale dell'automobile) saranno esaltate. Accanto alle novità esposte lungo i viali del Valentino, ci sarà la mostra di prototipi, one-off (esemplari unici) e vetture speciali a Torino Esposizioni, sotto le volte disegnate da Pier Luigi Nervi, un luogo dove ripercorrere la storia del nostro car design e una grande occasione per conoscere da vicino la cultura automotive che potrà essere sfruttata richiedendo il biglietto elettronico gratuito dal sito www.parcovalentino.com. Ma non finisce qui, perché nei giorni di Salone, piazza Castello si trasformerà in un grande cinema all'aperto, e Palazzo Reale diventerà un megaschermo dove, alla sera, scorreranno le immagini della storia dell'industria automobilistica e dei suoi protagonisti.

L'Italia, insomma, ha ritrovato la strada per creare eventi dedicati ai motori scomparsi da lungo tempo. A dicembre torna il rinato Motor Show, organizzato da Bologna Fiere, ma prima, dal 7 al 12 novembre, nei padiglioni della Fiera di Milano-Rho, si celebreranno le «due ruote» all'Eicma, l'appuntamento mondiale per vedere dal vivo le principali novità motociclistiche internazionali in arrivo nel 2018.