Ora lo Squalo deve inventare qualcosa

Non ci posso girare attorno: che delusione. Non pensavo che Vincenzo potesse vivere una giornata così brutta e negativa.

È chiaro che nelle gambe del campione siciliano devono essere rimaste le scorie delle fatiche accumulate nella tappa dolomitica di sabato. È chiaro che lo sforzo fatto per stare dietro, tutto solo, a quei due l'ha pagato ieri. Questa può essere una spiegazione, ma non è in ogni caso un buon segno.

Significa che il suo recupero non è ottimale. Significa che il Nibali visto fino a questo momento non è il campione che noi sportivi siamo abituati a vedere.

Il suo nervosismo, probabilmente, nasce anche da questo. La speranza, sua, mia, nostra, è che in questa ultima settimana possa raggiungere il top della condizione.

Trovi la forza per inventarsi qualcosa. Ma non sarà facile.

Per il resto applausi per l'olandese in maglia rosa. Bravo anche Chaves. Bravissimo Valverde, che non si arrende. Ma se il murciano torna a sognare, può farlo anche Vincenzo.