Osvaldo svela: "In Nazionale fumavo sempre con Buffon e Prandelli"

Osvaldo ha deciso di ritirarsi il 1 settembre del 2016, a soli 30 anni, per dedicarsi alla musica. L'oriundo ha vissuto una carriera travagliata, fatta di tanti eccessi

Pablo Daniel Osvaldo ha chiuso con il calcio giocato il 1 settembe del 2016. L'attaccante italo-argentino ha chiuso una carriera fatta di colpi di classe ma soprattutto di eccessi e litigate furibonde con allenatori, colleghi e tifosi. Il classe 86 ha deciso di darsi appendere le scarpe al chiodo per dedicarsi alla sua vera passione: la musica. Osvaldo in carriera ha vestito le maglie di Juventus, Roma, Inter, Boca Juniors e tante altre tra cui quella della nazionale italana.

Osvaldo, prima di ritirarsi, era stato sospeso dal Boca Juniors per aver fumato una sigaretta davanti ai compagni dopo il match in Copa Libertadores contro il Nacionale. Ecco le sue parole ai microfoni di Fox Sports Radio: “È stata una scusa, perché nel contratto non c’era scritto che non si poteva fumare nello spogliatoio”. L'oriundo ha poi raccontato un aneddoto di quando giocava con l'Italia: "In Nazionale fumavo nello spogliatoio insieme a Buffon e a Prandelli".