Le pagelle

7 VETTEL Primo In questo avvio di campionato ha un discreto fondo schiena. Rischia il 4 in pagella per gli urletti urticanti al traguardo. Parte bene dal lato sporco, subisce Alonso all'esterno alla prima curva e si riprende la piazza in quella dopo. Il tutto senza ancora poter usare le ali mobili. La sua gara sudata finisce lì. Il resto è noia.
10 RAIKKONEN Secondo Gp su due soste magistralmente condotto. Chapeau! Zitto zitto con la sua Lotus è sempre secondo nella classifica mondiale. A 10 punti da Vettel. Ce n'è per sognare e magari presentarsi in Red Bull l'anno prossimo da campione del mondo.
8 GROSJEAN Terzo Valsecchi, terzo pilota Lotus, è avvisato. Se Grosjean disputerà altre gare così, rischia di fare il telecronista Sky a lungo.
8 DI RESTA Quarto Unico come Kimi a correre su due soste. Per dirla con Eugenio, che sul blog di F1 del Giornale, POLEmicamente, ha vinto il premio Fai la tua pagella che se piace sarà pubblicata: “Di Resta è una sorpresa. Un pilota probabilmente sottostimato che finalmente può mostrare cosa vale e non si lascia scappare l'occasione”.

7 HAMILTON Quinto Per oltre metà gara sembra non esistere. Ricompare alla fine, con auto e gomme ok, azzanna Webber e dà una lezione a compagno Rosberg.
7 PEREZ Sesto Meraviglia di scorrettezza e chissenefrega istintivi. Fino all'altro giorno dicevano che si era perso. L'hanno ritrovato: a suon di sportellate dedicate ad Alonso (alcune) e a compagno Button (tantissime). Ecco perché Montezemolo non lo ha tenuto in Ferrari. Peccato.
10 ALONSO Ottavo Immenso nella sfortuna. Più grande, molto più grande di sette giorni fa in Cina. Bello il sorpasso su Vettel alla prima curva che però gliel'ha subito restituito. Poi quello su Rosberg con drs che si rompe. Inizia il calvario. Sprofonda 19° e conclude 8°. Duellando sul finire con chi le ali le aveva per davvero: vedi Button, vedi Perez che lo manda anche sulla sabbia.
6 ROSBERG Nono Pole e primi giri hanno illuso. Si sapeva che non avrebbe potuto reggere in vetta. Non si sapeva che avrebbe ceduto così tanto.
6.5 BUTTON Decimo Va capito, lui che si atteggia a Sir si è trovato un messicano sgomitante e ha perso un poco del solito aplomb. Comunque gara dignitosa. Attenta all'inizio nel gestire le gomme, attenta a far di calcolo al 20° quando si è ritrovato 3 passando Rosberg, attenta soprattutto dopo. A salvare pelle e risultato. Compagno Perez voleva asfaltarlo.

6.5 MASSA Quindicesimo Che dire? Più paperino di così. Al via si tocca con Sutil e sbaffetta l'ala anteriore. Poi si ritrova per due volte con la gomma posteriore destra distrutta. E alla prima di queste era in terza posizione. Alla vigilia aveva detto «sono tanto contento della mia strategia con partenza su gomme dure...». Dure?BCLuc