Le pagelle

9 VETTEL Fa gara a parte, diciamo che quasi non vi partecipa perché nessuno lo vede. Semplicemente pronti e via e arrivederci e grazie. Mettiamoci anche la pole nel caos del sabato e il ragazzo campione dimostra quanto è più campione di altri. Però talvolta è generoso: tocca per l'appunto il muro dei campioni e va largo ai giri 52 e 53. Ma è solo per sembrare più umano.
9 ALONSO Non è quello di Montecarlo e forse neppure quello di Barcellona. Aggressivo ma non eccessivo. Ma a dieci giri dalla fine gli toccano gli straordinari con Hamilton. Prima per acchiappare il secondo posto, poi per difenderlo, evitando il patatrack. Perfetto.
8 HAMILTON Lui che 'ste gomme non le sopporta, che 'ste gomme gli stanno rovinando lo stile, lui fa corsa grande. Poi vabbé, perde all'ultimo la 2ª piazza, cerca di riacchiapparla, tocca Alonso, un baffetto lo saluta e si dà una calmata. Dice bene Gianluigi nel suo giudizio sul blog del Giornale “POLEmicamente”: «Lewis non ha potuto nulla contro il drs altrimenti il duello con Alonso sarebbe stato all'ultimo sangue. Purtroppo con tutti questi artifizi ogni sorpasso è falsato».
6.5 WEBBER Approfitta dell'inesperienza del povero e visivamente simpatico Bottas per la prima volta al via in zone alte della griglia e lo passa subito. Poi fa il Webber coriaceo e generoso, tocca Rosberg, poi si trasforma nel Webber scollegato e rovina l'ala su un doppiato. Alonso ringrazia.
6.5 ROSBERG Montreal non è Monte Carlo e si vede. Anche lui passa subito il povero e visivamente simpatico Bottas, dopo il primo pit Webber e Alonso pazientano un po' troppo dietro di lui, poi lo sverniciano.
5.5 MASSA Tre botti in due Gran premi (vedi l'ultimo sabato) e però tutti quei sorpassi nella prima parte hanno illuso gli affezionati di Paperino Massa. Poi ci prova con Sutil che è uno facile alle infiammate killer, capisce l'antifona e lascia in pista Paperino. Finirà a un giro.
5.5 RAIKKONEN Se la gioca su una sosta sola, guida come sa e però sembra addormentato. Persino Felipe lo beffa sul finire. Ma 24ª gara a punti.
7 di RESTA Primo pit al giro 57. 10 posizioni guadagnate. Stoico.