Palermo contro tutti nella B rivoluzionata

Il campionato di serie B parte questa sera con l'anticipo Reggina-Bari. Palermo favorito d'obbligo, per la prima volta tre debuttanti (Carpi, Latina e Trapani) e alcuni importanti sviluppi del progetto «Serie B futura» del presidente Abodi dopo la separazione dalla lega serie A, puntualizzato sul contenimento delle spese, tetto per i contratti e valorizzazione dei giovani. Anticipato di 15 minuti l'orario delle notturne (ore 20.30).
Spazio ai giovani Ecco le limitazioni per la rosa dei giocatori: con un massimo di 18 over 23, due fra i 21-23 anni, 2 con almeno quattro anni di appartenenza alla stessa società.
Penalità per Bari e Siena Il Bari di 3 punti (due per ritardato pagamento ai giocatori e uno per illeciti sportivi) il Siena per incompleta documentazione nell'iscrizione.
Rivoluzione in panchina Soltanto dieci squadre hanno confermato l'allenatore, fra queste il Modena che punta sull'esperienza di Walter Novellino (tre promozioni con Venezia, Napoli e Piacenza) ed il Cittadella per la nona stagione con Claudio Foscarini, cha vanta la maggiore anzianità nel campionato. Ci sono i ritorni di Giampaolo (Brescia), Marino (Pescara), Atzori (Reggina) e Beretta (Siena). Sei i debuttanti, dalla novità Gattuso (Palermo) ai poco conosciuti Rastelli (Avellino), Alberti (Bari), Vecchi (Carpi), Boscaglia (Trapani) e Sottili (Varese)
I problemi di Gattuso Per «Ringhio» il rapporto con gli arbitri potrebbe essere un problema delicato. La chiave del gioco è l'irlandese Lafferty, chiamato a sostituire Ilicic mentre a Hernandez si chiedono i gol che erano di Miccoli e si punta sul fantasista Di Gennaro. È un rebus la scelta del portiere fra Viviano, Sorrentino e Ujkani. Sarà importante la verifica sabato a Modena, il grande debuttante contro l'uomo-promozione
Pescara e Spezia le rivali Gli abruzzesi con il nuovo allenatore Marino si sono potenziati con l'esperto Mascara e il talentuoso Cutolo. Il patron Volpi, deluso per il flop ligure al primo tentativo di A, ha fatto piazza pulita in società e sul campo consegnando al tecnico Stroppa il miglior portiere (Leali) e un bomber (Ebagua) da affiancare a Sansovini.
Brescia per il riscatto A sorpresa il presidente Corioni ha interrotto il rapporto con Calori affidando il Brescia a Giampaolo. La veterana della B si presenta alla 56ª partecipazione contando sulla maturazione di Mitrovic (sponsorizzato da Ibrahinovic) e sul rinforzo difensivo Di Cesare. Il Padova ampiamente rinnovato e il Varese che punta sui giovani potrebbero inserirsi nel gioco play-off.
Novità play-off La proposta è già stata vagliata e approvata dalla Figc. L'assemblea dei club di serie B l'aveva fatta passare con voto unanime: sarà fondamentale la distanza che le squadre avranno dalla terza in classifica. Resta invariata la partecipazione della quarta (che non dovrà avere un distacco superiore a 9P dalla terza), e potranno accedere ai play off le squadre che finiranno al massimo a 14P dalla terza in classifica. Fino a un massimo di 6 squadre.
Programma: oggi (20.30)Reggina-Bari. Domani(20.30)Avellino-Novara, Brescia-Lanciano, Empoli-Latina, Modena-Palermo, Padova-Trapani, Pescara-Juve Stabia, Siena-Crotone, Spezia-Cittadella, Ternana-Carpio. Lunedì (20.30)Cesena-Varese.