Il Palermo nelle mani della società Hera Hora. Orlando: "Sono le persone giuste"

La società Hera Hora che fa capo a Mirri e Di Piazza ha ottenuto il titolo sportivo del Palermo per il campionato di Serie D. Orlando sicuro: "Sono le persone giouste per intraprendere il nuovo percorso rosanero"

Il nuovo Palermo comincia a prendere forma dopo essere stato escluso dal campionato di Serie B e dopo aver visto respingere il ricorso dal parte del Collegio di Garanzia. Il sindaco Leoluca Orlando, infatti, dopo aver esaminato l'interesse da parte di sei diverse cordate ha deciso di affidare il titolo sportivo, per il campionato di Serie D, del glorioso club rosanero alla società Hera Hora, riconducibile a Dario Mirri, imprenditore palermitano, e il socio italo-americano Di Piazza, più un ulteriore socio a garanzia.

Le altre cinque società sono rimaste escluse tra cui anche la Holdin Max, cordata che faceva capo al Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Le altre quattro che non hanno ottenuto il titolo sportivo sono la Palermo FBC 1900, con Presidente Sergio Di Napoli, Cuore Rosa Nero, di Lucio Messina, Viaggi del Perigeo Roma, quattro società e tre professionisti), la Palermo football Club (dei soci della Società Capri srl Napoli), e gli arabi della Zurich Capital funds di Londra.

Orlando, durante la conferenza stampa ha motivato la sua scelta: "Ho deciso dopo uno studio attento delle proposte giunte di scegliere Hera Hora. Abbiamo provveduto a un esame analitico davvero minuzioso insieme a tutti i miei collaboratori, un’analisi che è terminata solo qualche minuto fa. Hera Hora aveva tutti i requisiti adatti per intraprendere il nuovo corso Palermo. È previsto l’azionariato popolare nella quota del 10% e il coinvolgimento del Consiglio Comunale".

Il primo cittadino di Palermo ha poi concluso: "Ringrazio il presidente Guarnotta per l’aiuto, nel corso del pomeriggio invieremo alla Lega la proposta che il sindaco ha portato avanti. Mi sembra doveroso inviare alla Figc tutto il materiale legato alla società Hera Hora, è una società già costituita con un capitale pari a 15 milioni di euro e la valutazione che è stata fatta è positiva. Il capitale sociale è importante con un programma completo, voglio esprimere a Hera Hora il mio apprezzamento e la cosa che voglio sottolineare è il coinvolgimento delle realtà cittadine".