Palermo, salta il closing con Baccaglini. Zamparini: "Storia chiusa"

Zamparini ha confermato che l'affare tra lui e Baccaglini è saltato: "Non posso cedere il Palermo al primo che passa. Vado avanti per la mia strada e porterò subito la squadra in A"

Il Palermo calcio sta vivendo uno dei periodi più brutti della sua storia. Il club è retrocesso in Serie B e nel corso della scorsa stagione ha subito un passaggio di proprietà importante da Maurizio Zamparini all'ex Iena Paul Baccaglini. In realtà questo passaggio di consegne non è mai avvenuto con il Zamparini che ai microfoni della Repubblica ha confermato che resterà in sella al timone: "Non ho ricevuto le giuste garanzie. Non posso lasciare il Palermo al primo che arriva. Vado avanti per la mia strada e porterò subito la squadra in serie A. Se poi questi soldi arriveranno ne parleremo. Per me al momento la storia è chiusa".

Zamparini ha poi affermato che Paul Baccaglini ha presentato un'offerta al ribasso per rilevare il Palermo: "Loro dicono che il Palermo in serie B vale poco, ma il club ha il suo blasone, ha i suoi tifosi. Se ci sono dei problemi economici ho già trovato chi questi problemi li risolverà. Il suo avvocato ha presentato un documento che non stava né in cielo né in terra. I soldi non erano quelli che avevamo pattuito quando avevamo iniziato la trattativa. Il problema non è tanto relativo alla mia parte. Quello si sarebbe potuto risolvere. Il problema riguardava gli impegni legati ai soldi che avrebbero messo nella società, nello stadio e nel centro sportivo".