Pallotta attacca il Milan: "Società senza soldi e fuori di testa"

Il presidente della Roma contro la società rossonera: "Stiano attenti, che quando gli stipendi saranno uguali ai ricavi...". La replica di Fassone: "Tutto alla luce del sole"

Incredibile attacco al Milan del presidente della Roma James Pallotta. L'imprenditore americano, massimo dirigente della società giallorossa dal 2012, ha criticato così il mercato sontuoso condotto dai rossoneri:

"Non hanno i soldi in primo luogo per comprare la squadra, visto che hanno preso 300 milioni in prestito da persone che conosco a Londra, a un interesse piuttosto alto. Ora stanno spendendo, ma la pagheranno", ha dichiarato Pallotta, facendo intuire che il Milan sarebbe una società priva di reali possibilità economiche.

L'attacco è di quelli pesanti e ingiustificato, dato che di recente non c'è mai stata alcuna polemica tra Roma e Milan. Pallotta, parlando a SiriusXM Fc, ha messo in dubbio l'operato di Yonghong Li con alcune dichiarazioni molto pesanti.

"Stanno spendendo, o almeno facendo importanti anticipi, per giocatori e pagheranno le conseguenze a un certo punto. Loro dicono che è tutto per qualificarsi alla Champions League, ma non sarà abbastanza", ha detto il presidente della Roma.

Che poi ha aggiunto: "Quando gli stipendi saranno uguali ai ricavi, non so che diavolo succederà. Sono gli unici in Serie A che stanno perdendo la testa! Forse loro hanno un grande piano che un giorno scopriremo, ma il resto delle squadre sono in qualche modo razionali. Se potete spiegarmi il Milan, perché io non lo capisco…", ha spiegato Pallotta.

Durante l'intervista, il presidente giallorosso ne ha avuto anche per l'Inter del suo ex direttore sportivo Walter Sabatini.

Lo ha mandato via perché poco convinto "dal tipo di giocatori che stavamo comprando e da altre cose. I primi due anni sono stati ottimi, ma avremmo dovuto costruire su quelli e invece lui continuava semplicemente a fare scambi", ha concluso il presidente della Roma, al quale il Milan ha risposto in giornata con un duro comunicato.

"Caro Pallotta, siamo pronti a un confronto sui bilanci del Milan e della Roma", ha dichiarato il dg rossonero Marco Fassone.

"Pallotta ci dice che la proprietà non ha i soldi per comprare il club? Tutti sappiamo che per operazioni di questo tipo vengono fatte con la leva finanziaria. Le cifre riportate dal presidente Pallotta sono sbagliate - ha puntualizzato Fassone - e ci sono tante imprecisioni. Tutti sanno che la parte relativa al fondo Elliot (al quale fa riferimento) per l'acquisizione del club è di 180 milioni di euro, a fronte di un valore di 740 milioni".

"Non so a cosa si riferisca quando dice che pagheremo le conseguenze. È una minaccia? - si chiede il dg rossonero - Abbiamo emesso un bond pari a 50 milioni di euro destinato alla campagna acquisti estiva, siamo al di sotto del consumo di questo bond. Ci sono piani pluriennali, abbiamo presentato all'Uefa un voluntary agreement. Rispediamo al mittente le minacce, è tutto alla luce del sole", la precisazione di Fassone, che sull'indebitamento del Milan ha sottolineato che "è straordinariamente minore di quello che ha la Roma. La Roma ha la sfortuna di essere quotata in borsa, quindi ha un bilancio pubblico. Io non mi permetto di commentarlo ma chiunque può vederlo e verificare il livello di indebitamento".

Commenti
Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Ven, 28/07/2017 - 14:40

HA RAGIONE, IO E' DA TANTISSIMO CHE LO SOSTENGO, PRIMA O POI STI SOLDI LI DOVRANNO PUR RENDERE, E ALLORA SARANNO GUAI. QUANDO I RICAVI SARANNO PIU' BASSI DI QUELLI PREVENTIVATI ED IL FONDO DA CUI HANNO ATTINTO LI VORRA' DI RITORNO CI SARA' LA BANCAROTTA E ALLORA COME LA METTIAMO........ SQUADRA DI CARTAPESTA, E PENSARE CHE LA GAZZETTA E VARIE TELEVISIONI INCENSANO AD OGNI PIE' SOSPINTO SIA IL MILAN CHE LA RUBENTUS CHE GIORNALISTI FAZIOSI....

il corsaro nero

Ven, 28/07/2017 - 15:03

E chi mi dice che non abbia ragione? Ai posteri l'ardua sentenza!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 28/07/2017 - 15:33

Manigoldo55: che mezza calzetta...

Ritratto di luigin54

luigin54

Ven, 28/07/2017 - 16:25

Pensi ai suoi di soldi fino ad ora li ha incassati non spesi e come fece TOTO' in uno dei suoi film una bella pernacchia Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Albius50

Ven, 28/07/2017 - 17:57

Io sono milanista ma non me ne può fregare de meno, non hanno i soldi falliscano pure io sarei felici di rivedere il Milan anche in serie C allo stadio di San Siro con 11 giocatori NON PRIMEDONNE stile ATALANTA.

Libero 38

Ven, 28/07/2017 - 18:02

Ora il cafone italoamericano ha dovuto chiedere scusa al Milan.Invece di accusare gli altri avrebbe fatto meglio a far sapere come ha fatto i dollari in america.

redy_t

Ven, 28/07/2017 - 19:53

@Manigoldo55 Nomen omen

Lorenzo1508

Ven, 28/07/2017 - 20:03

Manigoldo, manigoldo...ma 55 sta per il tuo anno di nascita, vero? Oltre 60 anni e scrivi rubentus...non ti vergogni? cosa centra poi la Juve in questa storia di indebitamenti, bilanci artefatti, e porcherie varie? Non hai, volutamente, confuso la Juve con i prescritti, ladri di scudetti che sono nelle stesse condizioni dei cugini?

massmil

Sab, 29/07/2017 - 16:25

Un presidente di una squadra come la Roma dovrebbe contare sino a 10 prima di fare simili affermazioni. Sono più adatte a quei quattro pistolotti da bar, come dichiarazioni o a qualche tifoso avversario incazzato. Poi dia una occhiata in casa sua prima di parlare dei vicini di campionato.