Le panchine calde in Serie A: Udinese, Genoa e Chievo meditano il cambio

La sosta per le nazionali darà tempo ai Presidenti di Genoa, Udinese e Chievo di pensare ad un cambio tecnico in panchina. Velazquez è quello che rischia di più, Juric in bilico. Ventura congelato da Campedelli

La sosta per le nazionali darà tempo a tutte le squadre di Serie A di rifiatare e di ritrovare la quadra. Ci sono diverse panchine calde, infatti, che rischiano di saltare. L'allenatore che rischia di più è lo spagnolo dell'Udinese Julio Velazquez che dopo un buon inizio di stagione è crollata perdendo tutte le sue certezze. La brutta sconfitta maturata a Empoli, contro una diretta concorrente per la salvezza, ha fatto infuriare la famiglia Pozzo che starebbe meditando di cambiare guida tecnica: in pole position c'è l'ex Crotone Davide Nicola, anche se sullo sfondo restano in lizza anche Massimo Carrera, che ha finito la sua avventura in Russia, e lo spagnolo Quique Sanchez. Il caso più spinoso, invece, è quello di Gian Piero Ventura al Chievo Verona. L'ex commissario tecnico della nazionale è già subentrato a Lorenzo D'Anna dopo il disastroso avvio di stagione.

Con lui, però, le cose non sono migliorate e al termine di Chievo-Bologna ha rassegnato le dimissioni, anche se la società le ha congelate con Luca Campedelli che vuole provare a convincerlo a restare per tentare la scalata, difficilissima, verso la salvezza. Infine, c'è anche Ivan Juric in bilico al Genoa: Preziosi l'ha richiamato al posto di Davide Ballardini, che stava facendo benissimo. Il rendimento di Juric, invece, è stato molto scadente e ora solo una vittoria nel derby della Lanterna contro la Sampdoria potrà salvarlo dall'esonero: in pole per sostituirlo l'ex Udinese Igor Tudor. L'Empoli ha appena cambiato guida tecnica passando da Aurelio Andreazzoli a Beppe Iachini che ha vinto all'esordio contro l'Udinese. Restano in bilico, con riserva Filippo Inzaghi del Bologna e Moreno Longo del Frosinone, anche se i ciociari sono in ripresa. In dubbio anche Marco Giampaolo alla Sampdoria con il derby della Lanterna che potrebbe essere decisivo per il suo futuro, con Ferrero che potrebbe pensare ad un clamoroso cambio alla guida dei blucerchiati.