Pantani e il giallo della escort "Ero con lui tre mesi prima"

La testimonianza della donna riportata dall'avvocato rischia di riscrivere gli ultimi giorni di vita del Pirata

C'è un nuovo giallo sulla morte di Marco Pantani, per cui ieri c'è stata una nuova udienza del processo sull'inchiesta bis. Come racconta Libero, in aula l'avvocato Antonio De Rensis svela un retroscena finora inedito.

Il legale della famiglia, infatti, parla della testimonianza di una escort sudamericana, finora ignorata dai giudici, che racconta un'altra verità. La donna sostiene che non era la prima volta che Pantani soggiornava nell'hotel "Le Rose" di Rimini, ma che ci era stato tre mesi prima con lei e un'altra persona. Il Pirata avrebbe anche lasciato in portineria 500 euro da dare alla ragazza, a cui però ne vennero consegnati solo 300. Perché i titolari dell'albergo hanno mentito? E se è così, è l'unico aspetto su cui non hanno detto la verità?

Commenti

Lovre51

Gio, 25/02/2016 - 23:48

Chi ve le da queste notizie,Novella 2000?!Lasciatelo riposare in pace il povero Marco.