PAOLO MALDINI «Qui è crollato tutto» La replica: «Sclera perché disoccupato»

Paolo Maldini continua a sparare contro il Milan. Adesso lo ha fatto con una intervista al mensile francese “So Foot”. «Una volta al Milan non c'era solo Galliani ma una sinergia di uomini che sapeva quello che c'era da sapere e in più gli investimenti di Berlusconi. Oggi tutto è crollato» il giudizio più pesante. Liquidato negli uffici di via Aldo Rossi così: «Da 5 anni è disoccupato, nessuno lo prende e comincia a sclerare!». «Ho visto due volte Barbara Berlusconi che mi aveva designato come successore di Galliani, ma non ho più avuto notizie. Ero pronto ma non se n'è fatto niente», ha ripetuto l'ex capitano rossonero. Particolare non confermato: di incontri ce ne sarebbe stato uno soltanto e di sicuro non si parlò di affidargli l'incarico di Ad. Sulla scelta di Seedorf come tecnico, il suo ex compagno di squadra, è stato meno velenoso: «Clarence ha grande coraggio e personalità ma adesso neanche Guardiola potrebbe fare niente». Già: Guardiola no, Maldini Paolo sì...

Commenti

pupism

Sab, 29/03/2014 - 10:10

ma non ha ha cuore la vita sportiva di suo figlio che salvo errori gioca nelle giovanili del Milan? Una famiglia milanista a cominciare da Cesare non dovrebbe parlare cosi'.....

giruffon

Sab, 29/03/2014 - 10:18

Da vecchio milanista dico che in società,molto prima di Maldini, hanno sclerato in tanti.....a cominciare da Galliani.

Antonio63

Sab, 29/03/2014 - 11:30

@ giruffon.....Da milanista la penso esattamente come lei....senza nulla da aggiungere. Saluti

att

Sab, 29/03/2014 - 14:26

Basta guardare l'elenco dei "giocatori" che Galliani ha portato al Milan con il suo pupillo Allegri. Tevez ha detto pique e lui ha preso Ballo (il loro rendimento nelle rispettive squadre non ammette replica!), Matri, pagato caro, non sa più dove piazzarlo, poi la ciliegina dei due: Pirlo! (costa meno di Ballo e rende sicuramente di più)... Se Paolo Maldini sclera.... meglio che Berlusconi segua l'esempio di Moratti (tanto soffre per il suo Milan.... che non ha bisogno di lui quanto di soldi e di una squadra di persone capace di gestire campioni e importanti risorse)