Paratici: "CR7 il migliore della storia, lo dicono i trofei vinti"

Dopo Allegri e Cristiano Ronaldo, Record ha intervistato anche Paratici: "CR7 il migliore della storia, ma per la Champions serve anche fortuna"

Dopo Allegri e Cristiano Ronaldo, Record ha intervistato anche Fabio Paratici. Il dirigente bianconero ha così parlato della rosa a disposizione, notevolmente migliorata dopo l'approdo di CR7 in terra piemontese: "La Juve è sempre stata un grande club ma con l'arrivo di CR7 il livello degli altri giocatori è aumentato del 20-30%. Lui è il migliore della storia, lo dicono i trofei vinti".

Paratici e la diplomazia in chiave Champions

Ma non basta. Per vincere la Coppa dalle grandi orecchie "devi anche essere fortunato. Certo se prima eravamo già competitivi, con Ronaldo ora lo siamo ancora di più". Infatti "avere i migliori giocatori non ti garantisce la vittoria, nella fase finale è anche questione di dettagli". È l'umiltà la caratteristica che principalmente contraddistingue il portoghese: "Questo fa la differenza. È una cosa che abbiamo notato negli anni anche in Buffon, Pirlo, Tevez: fa parte dei campioni. Quando tutti vedono che il migliore del mondo arriva un'ora prima agli allenamenti e se ne va un'ora dopo, come puoi fare di meno? Diventa una sfida per tutti. Guardiamo i titoli vinti, ciò per cui si gioca: se sei molto bravo e alla fine non vinci niente è difficile entrare nell'elite dei migliori".