Magia Tevez: Milan ko a San Siro

Il Parma vola in zona Europa. Colpo della Sampdoria a Torino. La Lazio vince a Firenze

La Juve passa al Meazza per 2-0 contro il Milan con reti di Llorente nel primo tempo e Tevez nella ripresa. Grazie alla vittoria di questa sera i bianconeri salgono a +11 sulla Roma che, con una partita da recuperare, resta al secondo posto. Nell'altro posticipo serale la Lazio batte la Fiorentina a Firenze per 1-0 con rete di Cana nelle battute iniziali.

Frena la Roma e il Napoli si adegua. La squadra allenata da Benitez segue l'esempio dei giallorossi e si fa imporre il pareggio da una 'Cenerentola' come il Livorno. Che, finora, contro le grandi, ha sempre pagato dazio. E dire che Mertens aveva spianato la strada verso il successo dei partenopei che sono stati raggiunti dai toscani, in gol grazie a un'autorete di Reina. Il Napoli ha rischiato anche il ko, pur senza rinunciare a giocarsi la vittoria che gli avrebbe permesso di avvicinarsi al secondo posto della Roma. Un'occasione sprecata, che dà l'esatta dimensione della scarsa propensione di Callejon e compagni alla continuità. Va comunque detto che, nel verdetto finale, ha pesato l'assenza di Higuain.

Pesantissimi i tre punti della squadra di Donadoni che passa al Mapei Stadium di Reggio Emilia inguaiando ancor di più il Sassuolo. Per il Parma è il 14esimo risultato utile consecutivo. Di Parolo, in apertura di gara, la rete che ha sbloccato la partita. Per i neroverdi sesta sconfitta di fila, la quinta della gestione Malesani, e nervi tesi come dimostra l’espulsione di Berardi, un minuto dopo il suo ingresso in campo per una gomitata a Molinaro. Adesso Malesani rischia la panchina con la squadra ultima in classifica a quota 17 punti. Ne ha 40 invece il Parma sesto in compagnia del Verona (privo di Toni), oggi fermato sullo 0-0 dal Bologna di Ballardini che conquista un punto importantissimo in chiave salvezza (22) e che può recriminare per il rigore che Bianchi, nella ripresa, si è fatto respingere dal portiere dell’Hellas, Rafael.

Dopo la sconfitta nel derby con la Juve, il Toro resta a digiuno di punti anche in casa contro la Sampdoria. I blucerchiati di Mihajlovic vincono 2-0 grazie alle reti di Okaka e Gabbiadini che stendono i granata. La formazione di Ventura perde terreno nei confronti della zona Europa (36 punti), mentre la Samp continua la risalita portandosi a 31.

Festeggia anche l’altra genovese che batte il Catania di Maran, sconfitto a Marassi dal Genoa di Gasperini (35). Antonelli porta in vantaggio i liguri, poi al 39’ gli etnei restano in 10 per l’espulsione di Bellusci e all’85’ Sturaro chiude il match siglando il 2-0. Per gli etnei seconda sconfitta consecutiva dopo quella di domenica scorsa, al Bentegodi, contro il Chievo. Chievo che oggi ha perso a Bergamo in casa dell’Atalanta che si è imposta 2-1. Carmona porta in vantaggio i nerazzurri, nella ripresa la squadra di Corini, nonostante l’espulsione di Cesar, riesce a pareggiare con Dainelli, poi Cigarini sigla la rete del 2-1, un gol che permette ai bergamaschi di proiettarsi in una zona di classifica del tutto tranquilla (31 punti). Chievo fermo a 21 e in grande difficoltà.

Commenti

Dadina

Dom, 02/03/2014 - 22:56

Cara Fiorentina, Renzi domenica scorsa in triibuna, Nardella oggi, ti hanno portato una bella sfiga. Auguri Italia!!!!