Parole choc del calciatore: "Mia madre uccisa in sacrificio umano"

Rivelazioni clamorose di Shiva Star N'Zigou. L'ex calciatore del Gabon ha confessato che la madre è stata sacrificata durante un rito tribale per far decollare la sua carriera. Inoltre, ha ammesso i suoi incesti con la zia e la sorella

"Mia madre fu uccisa in una sorta di 'sacrificio spirituale' che doveva far nascere la mia carriera da calciatore ad alti livelli. Chiedo perdono al Signore anche se ormai è inutile". È una delle scioccanti rivelazioni fatte all'emittente Tv2Vie da Shiva Star N'Zigou, ex attaccante gabonese con trascorsi nel massimo campionato francese tra Nantes e Reims negli anni 2000. N'Zigou, che di recente aveva già confessato di avere barato sulla sua età per diventare un giocatore professionista, ha ammesso anche di avere intrattenuto una relazione omosessuale con un amico e di avere avuto pure relazioni incestuose con una zia e la sorella.

Spesso, dietro alla vita da nababbo di un calciatore, si nascondono dei lati oscuri. Ma quanto confessato a una tv gabonese da Shiva Star N'Zigou oltrepassa la soglia del buongusto, della civiltà e dell'immaginazione. L'ex attaccante di Nantes e Reims, protagonista della Serie A francese tra il 2001 e il 2010, ha confessato agli sbigottiti giornalisti di Tv2Vie di non avere fatto nulla per impedire il sacrificio umano di cui è stata vittima la madre. La motivazione? Tanto cinica quanto assurda. "Devo confessare a questo punto della mia vita che mia madre fu uccisa in una sorta di 'sacrificio spirituale', che doveva far nascere la mia carriera da calciatore ad alti livelli. Chiedo perdono al Signore anche se ormai è inutile", ha confessato a Tv2vie con le lacrime agli occhi.

Ma non è finita qui. Perché N'Zigou, che ha avuto una carriera modesta ma pur sempre tra i professionisti, ha raccontato alcuni dettagli terrificanti sulla sua vita sessuale. Legati non tanto alle sue tendenze omosessuali ("Ho avuto un rapporto con un mio amico, mentre con un altro ho avuto una lunga relazione"), quanto ai legami pericolosi avuti con alcune sue parenti. "Purtroppo ho avuto anche relazioni incestuose. Quando ero giovane ho avuto rapporti sessuali con mia zia e anche con mia sorella". Confessioni che hanno scioccato il mondo del calcio, abituato da sempre agli eccessi dei giocatori. Ma mai fino a questo punto.

Commenti

mannix1960

Lun, 20/08/2018 - 16:24

Ecco chi sono i "nostri" fradeli afrigani: promiscui, parricidi, privi del benché minimo senso morale