Pastore non arriva alla Juventus L'argentino resta a Parigi

Uno dei sogni di mercato juventini sembra sfumare. L'ex Palermo, Javier Pastore ha infatti dichiarato la sua intenzione di restare a giocare nelle fila del Paris Saint-Germain

Javier Pastore

Piaceva ad Antonio Conte e piace anche a Massimiliano Allegri. Piace soprattutto ai dirigenti bianconeri, consci che non potranno trattenere Vidal, ma Javier Pastore, argentino ex Palermo, sembra uno di quei sogni destinati a rimanere tali. La società di Agnelli non ha fatto ufficialmente nessuna mossa per riportare in Italia il centrocampista, ma le voci su un suo possibile arrivo a Torino si rincorrevano ormai da tempo, tanto che lo stesso giocatore, dopo aver disputato una seduta di allenamento, si è sentito in dovere di smentire, parlando con i tifosi un suo passaggio in bianconero.

"Non me ne vado, resto al Psg", queste le parole con le quali l'argentino ha risposto alle domande di alcuni tifosi preoccupati per un suo possibile addio alla maglia con la quale ha giocato nelle ultime tre stagioni. Naturalmente il periodo del calciomercato è ancora lungo e non è possibile sapere se la risposta di Pastore sia definitiva, o sia solo un modo per verificare l'effettivo interesse della Juventus, ma questa vicenda ha comunque raffreddato le voci che erano nate, soprattutto negli ambienti della stampa sportiva italiana.

Intanto, la Juventus ha ratificato l'arrivo di Patrice Evra, che ha firmato con la società bianconera un contratto biennale e si inserisce quindi nelle alternative a disposizione di Allegri per quanto riguarda il reparto difensivo, portando in dote una notevole esperienza. Subito problemi invece per l'altro acquisto importante di casa Juventus, lo spagnolo Alvaro Morata, che nell'allenamento svolto nel pomeriggio di ieri, si è procurato un infortunio al ginocchio, e che rischia di dover stare fuori per circa 40 giorni.