Pazza idea United: se le vecchie glorie rilevassero il club?

Beckham, Giggs e Neville sono solo alcuni degli ex campioni dei Red Devils pronti ad acquistare il club e a riportarlo alla vittoria

Per molti tifosi sarebbe la realizzazione di un sogno. Vedere i campioni della propria squadra che da calciatori diventano imprenditori ed acquistano il club per cui giocavano fino a poco prima. È quello che potrebbe succedere al Manchester United, dove da qualche tempo si rincorrono sempre più insistenti le voci su un'ipotesi che avrebbe dell'incredibile: sei calciatori, sei stelle dei Red Devils pronti a rilevare il club per riportarla a quella vittoria che manca ormai da troppo tempo.

Ryan Giggs, i fratelli Gary e Phil Neville, sir David Beckham, Nicky Butt e Paul Scholes. Sarebbero loro i prodi disposti a rilevare lo United: il club è in vendita da tempo e la famiglia Glazer, proprietaria della società di Manchester ormai da nove anni, sta solo aspettando un'offerta allettante. Certo, il prezzo - 1 miliardo e 600 milioni di sterline - non è poca cosa, ma sicuramente anche le disponibilità finanziarie dei magnifici sei sono di certo fuori dal comune. I sei avrebbero raccolto i soldi necessari tramite una colletta in Qatar, e ora si aspetta solo l'offerta ufficiale.

Nel frattempo i Red Devils stanno attraversando uno dei momenti più bui della storia recente. Settimi in classifica, battuti 3-0 nel derby dagli odiatissimi rivali cittadini del City, guidati da un allenatore, David Moyes, che è nel mirino della contestazione dei tifosi, i diavoli rossi avrebbero davvero bisogno di un'iniezione di fiducia. Se questa possa venire dai "ragazzi del '92" (l'anno in cui i sei giocatori sbarcarono tutti insieme in prima squadra, ndr), potrà dirlo solo il tempo. Nel frattempo gli ultras dello United continueranno a tifare. E a sperare.