"Piangeremo e non ce ne vergogneremo"

"Piangeremo e non ce ne vergogneremo", twittano i tifosi: Javier lascia. L'Inter sta organizzando la festa, tutto il mondo del calcio lo celebra. L'hashtag del profilo @inter di twitter ha in breve tempo scalato le classifiche anche all'estero. San Siro strapieno

«Piangeremo e non ce ne vergogneremo», twittano i tifosi: Javier lascia l'Inter.
La data traccia un solco pari al cambio di presidenza, Zanetti ha vissuto tutta l'epopea di Moratti stando in campo, dall'esonero di Ottavio Bianchi all'arrivo degli indonesiani, in mezzo Ceccarini, Moggiopoli, il Mancio, Facchetti, Ibra, Mou, il Triplete.
L'Inter sta organizzando la festa per lui, tutto il mondo del calcio lo celebra senza fermarsi: «Thohir mi ha detto che non sono stato una leggenda solo per l'Inter ma per tutto il calcio mondiale».
In mattinata l'hashtag del profilo @inter di twitter in poche decine di minuti si è attestato al primo posto dei trends italiani. E non solo, ha in breve tempo scalato le classifiche anche all'estero. L'Inter ha invitato i tifosi su facebook, twitter e instagram, a cambiare la propria immagine di profilo con quella celebrativa del capitano che si può scaricare su inter.it. In sede stanno arrivando migliaia di messaggi e di elaborazioni fotografiche celebrative del capitano.Sul sito in cinese verrà pubblicata una raccolta di immagini di tifosi che si sono fatti fotografare con la maglia del capitano.
In attesa della festa, ecco
Saverio: «Mi piacerebbe giocare fin dall'inizio, ci sarà una grande emozione dentro di me, ma allo stesso tempo credo che la cosa più importante sia raggiungere l'obiettivo dell'Europa League».
Il fratello di Xavi, capitano del Barcellona, è arrivato ad Appiano per regalargli una maglia e stringergli la mano. Mazzarri ha fatto sapere che sarà commovente arrivare al centro Moratti e non vederlo allenarsi. La Nation ha scritto che è stato l'uomo che ha sfidato il tempo.
Calma, disse Ferdinando a Mozart, non sono una vecchia reliquia.