Pioli: "L'Inter è da Champions? Dobbiamo accorciare la classifica"

Pioli è concentrato sull'obiettivo stagionale dei nerazzurri ed ha dispensato complimenti a Icardi e Gagliardini per la loro prestazione contro il Chievo

Stefano Pioli ha risollevato l'Inter. L'ex tecnico della Lazio è arrivato a Milano in un freddo novembre al posto dell'olandese Frank de Boer. Prima del suo arrivo la squadra nerazzurra faceva acqua da tutte le parti ma con il suo avvento l'Inter ha ottenuto cinque vittorie consecutive in campionato e 16 punti su 21 complessivi considerando anche il pareggio ottenuto nel finale nel derby contro il Milan di Montella e della brutta sconfitta subita a Napoli.

Pioli crede fortemente alla possibilità di arrivare in Champions League e con questi numeri è lecito farci più di un pensierino. Al termine del match vinto in rimonta contro il Chievo Verona, il tecnico emiliano ha parlato in questi termini: "Sono contento per i giocatori, per la voglia e le qualità che hanno messo in campo. La squadra ora ha capito che deve sacrificarsi: abbiamo capito che solo il duro lavoro ti può portare a risultati continui. Ora dobbiamo solo continuare a insistere e, per puntare alle prime posizioni, dobbiamo fare tanti punti e dobbiamo alzare ancora il livello delle nostre prestazioni. Se è un'Inter da Champions? Non guardo la classifica, è un'Inter che deve correre tanto: gennaio è un mese fondamentale, perché vogliamo accorciare la classifica. Gagliadini? Credo che se è arrivato all'Inter è perché se lo è meritato. Ha grande senso della posizione ed è giusto sottolineare la sua personalità per come si è presentato a San Siro. Icardi? Ha dei numeri eccezionali, ma fa anche un lavoro incredibile per la squadra incredibile: si è mosso tantissimo e ci ha dato tante soluzioni".