Pirelli, j'accuse e mea culpa «Ma sono sicure»

Tralasciando Clemente Mastella nel ruolo di eurodeputato che propone di «sospendere i Gp» e parlando invece di F1, all'ultimo, come previsto, il Circus ha risolto quel che sarebbe stato facile sistemare fin da subito. Cioè se solo, uno, la Pirelli avesse immediatamente detto che c'era un problema di sicurezza come pareva evidente a tutti dopo le prime delaminazioni di un paio di mesi fa e, due, se la Fia in assenza di suddetta ammissione, fosse comunque intervenuta d'imperio sui team (Ferrari compresa, che non si mettevano d'accordo sul ritorno a gomme più miti, ndr) come fatto adesso dopo i rischi corsi a Silverstone. «La nostra priorità è la sicurezza» ha infatti detto Todt. Fatto sta, modificato l'articolo che impediva ai piloti titolari di far test e cambiato quello sulla variazione delle specifiche gomme in corso stagione. Per cui i test di metà mese a Silverstone per i giovani piloti saranno allungati di un giorno e destinati ai titolari. Mercedes assente come da condanna per il test segreto. Queste novità verranno discusse oggi nel meeting convocato da Todt in Germania, prima del Gp, ma emergono anche dal comunicato Pirelli di ieri in cui la Casa accusa e fa mea culpa al tempo stesso. «Una serie di concause ha contribuito alle rotture: il montaggio invertito delle gomme posteriori, le pressioni basse, i camber spinti e i cordoli alti. I pneumatici 2013 non mettono a rischio la sicurezza se utilizzati in maniera corretta... hanno però una struttura asimmetrica e non sono progettati per essere interscambiabili». Dopo lo j'accuse, per fortuna il mea culpa: «L'inversione delle gomme è una pratica sottovalutata da tutti, in primis da Pirelli che non l'ha impedita». Da qui la richiesta alla Fia di «poter verificare in futuro questi parametri con un nostro delegato». Il gommista ha poi confermato che al Nurburgring «si correrà con gomme posteriori con kevlar (non più acciaio, ndr) e testate in Canada» e dall'Ungheria con le nuove che uniranno «strutture 2012 a mescole 2013». BCLuc