Le pagelle dell'Inter

Icardi manca l'appuntamento. Vidic almeno non sbaglia

6 HANDANOVIC Due sventole di Suso dalla sinistra centrali, qualche mischia, tanta noia. È stanco di questo calcio e ha ragione, voleva giocare almeno l'Europa League, l'Inter gli ha proposto 2,7 mln a stagione ma se arriva l'offerta, va.

6 D'AMBROSIO Vince la riffa per la fascia destra, scende un paio di volte, poi si nasconde e il Milan tenta di crescere.

6,5 RANOCCHIA Un derby solo da vincere, aveva detto, non da giocare e basta. Ma il primo tempo va via senza giocarlo, poi tanta sorte avversa.

6,5 VIDIC Non fa niente di eccezionale ma almeno è sempre presente, errori zero. Era certa la sua partenza, adesso qualcuno ci ripensa.

6 JUAN JESUS Ranocchia ha detto che con lui a sinistra la squadra è più protetta. Gli altri non hanno aperto bocca per rispetto. Aveva promesso che avrebbe dato il sangue contro il Milan, nel primo tempo due conclusioni di Suso dalla sua fascia, si prende un giallo e lascia che i dubbi su di lui restino intatti. Meglio nella ripresa.

6 HERNANES Doveva prendersi per mano l'Inter con il suo originale impiego da trequartista. Conferma le perplessità che avevano alla Lazio, fa una partita buona, poi si perde, ma meritava il gol.

6 MEDEL Corazon y huevos ha la faccia da desperados ma è un buono, si getta d'impeto, picchia, si prende un giallo, non molla, nella mediocrità fra i migliori.

6 GNOUKOURI Dieci minuti a Verona per conquistarsi un derby e far fuori tutta la concorrenza. Mancini temeva l'impatto del derby su di lui. Tranquilli, sembrava in spiaggia, quando il Mancio se ne accorge lo toglie (dal 22' st OBI 6).

6 KOVACIC Mancini ha ripetuto che ha le qualità ma ogni tanto dovrebbe mostrarle. Forse è troppo pudico e si vergogna. Non si sa più cosa dire per non crocefiggerlo (dal 31' st SHAQIRI sv).

6,5 PALACIO Ha detto di aver passato mesi di fuoco ma ora è tornato quello di prima. Senza specificare prima quando. In grande crescita nella ripresa.

6 ICARDI Primo gol al Milan, rincorsa a Tevez nella classifica bomber e rinnovo. Lo aspettava una settimana da Dio, le prime due sono andate, per la terza c'è tempo.

6,5 All. MANCINI Non vince neppure il derby dei poveri come lo ha definito. Ma lo meritava.