Portiere inglese squalificato per 5 giornate: "Ha fatto il saluto romano"

Inghilterra nella bufera per la vicenda di cui è protagonista il portiere del Crystal Palace, Wayne Hennessey, ritratto in una foto di gruppo mentre sembra fare il saluto romano. La Federazione lo squalifica per 5 turni: "Gesto nazista"

Galeotta la foto messa sui social da Max Meyer, ex trequartista dello Schalke 04 ora al Crystal Palace di Roy Hodgson. Uno scatto all'apparenza innocente, fatto durante una cena di squadra. Dove si vede il portiere del club londinese, Wayne Hennessey, alzare il braccio in segno di saluto. Un gesto come tanti. Non per la Football Association, la potentissima Federazione del calcio inglese, che ha accusato l'estremo difensore del Crystal Palace di essere un "nazista": per i dirigenti della FA, infatti, Hennessey avrebbe fatto il saluto romano.

Dopo il caso della banana lanciata contro l'attaccante dell'Arsenal, Pierre-Emerick Aubameyang, costata un daspo di 4 anni a un tifoso del Tottenham, il tanto ammirato calcio inglese torna di nuovo al centro delle polemiche. Questa volta, a finire nel mirino del tritacarne mediatico è stato il portiere del Crystal Palace, Wayne Hennessey. "Ha fatto un gesto nazista", l'accusa della Federazione inglese, che ha definito il suo presunto saluto romano durante una cena di squadra un gesto "abusivo, offensivo e improprio, che ha screditato il gioco", ritenuto - come scrive Sky Sport - una violazione aggravata perché include "un riferimento all'origine etnica, alla razza, alla religione e al credo". La FA lo ha squalificato per cinque giornate: Hennessey potrà fare ricorso entro il 31 gennaio.

Inutile, dunque, il post su Twitter con cui il calciatore aveva spiegato il presunto saluto romano: "Ero a cena con i miei compagni quando abbiamo fatto una foto di gruppo. Mi sono agitato e stavo gridando alla persona che ha scattato la foto di sbrigarsi: per far sentirgli la mia voce, ho portato la mano sulla bocca. Mi è stato fatto notare - l'autodifesa di Hennessey - che avrei fatto un saluto del tutto inappropriato. Posso assicurare che non farei mai una cosa del genere: quel tipo di gesto è stato totalmente casuale".