Prandelli: «Mario la smetta di far vedere i muscoli»Balo: «Non sapevo della regola del doppio giallo»

«Sono contento», le prime parole di Cesare Prandelli. «Eravamo emozionati prima della partita perchè il Maracanà è pur sempre il Maracanà, abbiamo fatto una bella pressione e tutti i ragazzi si sono impegnati al meglio. Quando la partita è ben preparata, con l'applicazione da parte di tutti, le cose non possono che riuscire bene». E poi Su Pirlo: «Per lui le parole non servono, è un esempio per tutti e le feste per le 100 partite gliele abbiamo fatte prima». Ma poi tira anche le orecchie a Balotelli: «Ha fatto bene, ma deve smettere di togliersi la maglia per far vedere i muscoli, perchè così arriva sempre l'ammonizione». Supermario resta di sasso quando gli vengono riferite le ceritiche del ct e si comporta come un novellino: «Ho vissuto belle emozioni davanti a un grande pubblico. C'era un rigore su di me, ma nel primo tempo c'era anche per Pirlo. Quanto alle critiche di Prandelli, devo dire che non sapevo della regola del doppio giallo, ma assicuro che non lo farò più».
Prandelli ha vissuto tutta la partita in piedi, gioendo e soffrendo, esultando e tirando i pugni al cielo, ma quando SuperMario è uscito gli ha dato si una pacca sulle spalle, ma anche un rimprovero a bassa voce. E la magia di Pirlo, idolo del Maracanà, è talmente bella che Roberto Baggio, a primo tempo non ancora concluso, gli manda un tweet di congratulazioni: «Sei davvero bravo», le parole del Divin Codino.

Commenti

vivaitalia

Lun, 17/06/2013 - 08:22

Si, e`una piacevole sorpresa aver giocato bene per ampi tratti della Partita. Ma siamo onesti il Messico era squadra mediocre...non sopravalutiamo troppo la Nostra vittoria che certamente e`fondamentale, ma pur sempre contro squadra debole...meglio cosi? Vedremo. Ilo Giappone ci fara`sudare di piu`...e poi...???vedremo...vedremo...